Edoardo Mortara è un pilota svizzero naturalizzato italiano, attualmente in Formula E nel team Venturi. L’ex campione della F3 Euro Series è stato protagonista di una prima parte di stagione molto positiva, ma negli ultimi appuntamenti non è riuscito a raccogliere risultati all’altezza del suo talento.

Ai microfoni di NewsF1, in occasione dellePrix di Monaco, Edoardo Mortara ha analizzato la sua annata e le novità stagionali della serie elettrica, a partire dall’Attack Mode.

E’ il primo anno dell’Attack Mode – ha dichiarato Mortara in esclusiva ai nostri microfoni – Sarebbe stato una cosa buona cercare di inserirlo a Monaco in pit lane, sarebbe stato interessante ma per il momento siamo ancora in una fase di sperimentazione per l’Attack Mode”.

Monaco è la pista peggiore per avere delle penalità – ha spiegato il pilota della Venturi Abbiamo delle macchine che sono larghe e grosse su circuiti che sono veramente troppo piccoli per le nostre vetture. Quando cerchi di superare un pilota, non c’è spazio e si va incontro a situazioni strane”.

Il futuro di Edoardo Mortara sarà in Formula E, ma come chiarisce il nativo di Ginevra: “Dipenderà dai miei risultati, quest’anno credo di aver fatto un buon lavoro. Ho vinto una gara, un altro podio. A parte la gara di Parigi, dove abbiamo avuto diversi problemi tecnici, sono sempre stato tra i primi sei-sette. Ho estratto sempre il massimo potenziale dalla macchina, alla fine è ciò che si richiede ad un pilota”.

Nell’ePrix di Monaco, Edoardo Mortara ha scontato la penalità di 3 posizioni sulla griglia, e ha concluso la gara con un ritiro, dopo una corsa sempre nelle retrovie.

È stata una giornata veramente difficile. Un peccato perché avevamo un buon passo in gara solo che a Monaco non si supera. Adesso rimangono quattro gare e penso ci sia la possibilità di far bene in tutte queste corse. Ci dobbiamo concentrare e guardare avanti”, ha chiosato il pilota della Venturi.

Il compagno di squadra di Edoardo Mortara, Felipe Massa, ha concluso l’ePrix di Monaco al terzo posto, cogliendo il suo primo podio nella categoria elettrica. Un ringraziamento speciale da parte mia, Davide Russo, e da NewsF1 ad Edoardo Mortara e al team Venturi per la disponibilità e il tempo dedicatoci.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: