La Formula E è tornata a Berlino nel segno di Antonio Felix Da Costa, il quale aumenta il proprio vantaggio in campionato. Lotterer e Bird completano il podio.

Dopo tanti mesi di astinenza, la Formula E è tornata con l’appuntamento di Berlino dove ha trionfato Antonio Felix Da Costa. Il pilota del team DS Techeetah ha letteralmente dominato il primo dei sei E-prix che si disputeranno nella capitale tedesca, allungando decisamente in un campionato che ora è davvero nelle sue mani. Seconda posizione dopo una grande gara per la Porsche di Andrè Lotterer, seguito dalla Virgin di Sam Bird che ha completato il podio odierno. Quarta piazza ottenuta dalla Mercedes di un combattivo Nyck De Vries, mentre è da dimenticare la giornata di JeanEric Vergne: il francese ha occupato per quasi tutta la corsa la seconda posizione, salvo poi incredibilmente sprofondare in classifica nel finale prima di ritirarsi. Le speranze di un terzo titolo consecutivo si sono probabilmente spente quest’oggi.

Alla partenza bene il leader del campionato Da Costa, seguito a ruota dal compagno di squadra Vergne. Lotterer tenta di insinuarsi tra le due DS Techeetah, ma senza successo nonostante un errore del campione del mondo. Non si segnala nessun contatto e tutti mantengono le loro posizioni. Viene rifilato una penalità di cinque secondi ad Oliver Rowland che vede dunque compromessa la sua gara. Il tedesco della Porsche non trova ritmo e così il tandem di testa allunga decisamente, mentre Buemi e De Vries tentano di attaccare il posto sul podio.

Anche James Calado subisce una penalità di dieci secondi, ma il pilota britannico era già in ultima posizione. Il primo colpo di scena riguarda Robin Frijns che tocca il muro danneggiando la sua Virgin, che è poi costretto al ritiro a causa del cedimento della sospensione. Il pilota olandese parcheggia in mezzo alla pista la sua monoposto, costringendo la direzione gara a mandare in pista la Safety car. Alla ripartenza De Vries supera Bird sfruttando alla grande l’attack mode, portando la sua Mercedes in quarta piazza. L’olandese è scatenato e riesce a liberarsi anche di Lotterer, mentre anche Da Costa e Vergne utilizzano il primo attack mode. Il leader della gara sigla subito il giro più veloce, allungando sul compagno di squadra e su un De Vries che stava tentando la rimonta.

Lotterer torna poi all’attacco e si riprende il podio sulla Mercedes, grazie ad un errore del campione di Formula 2. Subito dopo anche Bird passa un De Vries improvvisamente in difficoltà, costretto a retrocedere in quinta piazza. Poco dopo si assiste ad un incidente che vede coinvolto Felipe Massa, il quale deve ritirarsi dalla gara. Viene dunque introdotta una Full Course Yellow che congela il ritmo delle vetture. Si riparte con Bird e De Vries che superano Lotterer, mentre Da Costa rischia un clamoroso contatto con Vergne nel momento in cui andava a prendere l’attack mode. Vergne non riesce più a trovare un buon passo e retrocede in quarta piazza, scavalcato sia da Bird che dallo stesso Lotterer, mentre Da Costa torna nettamente in fuga. Il tedesco della Porsche sopravanza il britannico portandosi in seconda piazza proprio all’ultimo giro, mentre Vergne è costretto addirittura al ritiro dopo essere finito indietro in classifica. Domani il secondo appuntamento di questo gran finale di stagione.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: