Entrambi i piloti della Ferrari hanno già un contratto in scadenza alla fine del 2024. Nonostante ciò, dati i rumors di un possibile allontanamento di Sainz, Vasseur sperava di sistemare i rinnovi entro la fine dell’anno.

Date le mancate conferme con il passare delle settimane, sono emersi rumors riguardo il contratto di Leclerc. Secondo molti, il monegasco avrebbe firmato un contratto pluriennale che potrebbe portare il suo stipendio a 50 milioni di euro.

Tuttavia, Vasseur afferma che le trattative con i piloti sono state messe in secondo piano a causa del grande caos al termine di una stagione 2023 molto impegnativa. Secondo il francese, però, una decisione ufficiale è attesa a breve.

Le parole di Vasseur

Parlando durante un evento a Maranello, Vasseur ha dichiarato: “Sono sotto contratto con noi fino alla fine del 2024. Ciò significa che abbiamo ancora 13 mesi davanti a noi. È abbastanza confortante. Abbiamo ancora molte settimane e mesi davanti a noi”.

“Ho detto [alla stampa] che cercherò di prendere una decisione prima della fine dell’anno. Devo ammettere che l’ultima parte della stagione è stata un grande caos per tutti. Penso che sia stato molto impegnativo. Abbiamo avuto incontri e abbiamo iniziato la discussione, ma siamo in ritardo rispetto al piano iniziale“.

“Ma non è affatto un problema. Siamo molto avanti rispetto a Mercedes [che ha annunciato nuovi accordi per Lewis Hamilton e George Russell a fine agosto]. Siamo tranquilli su questo e prenderemo una decisione presto“.

Vasseur ha aggiunto che, nonostante Leclerc sia visto come la figura principale della Ferrari, i suoi due piloti sono allo stesso livello. Ciò è sottolineato dal Gran Premio di Singapore in cui Leclerc ha sacrificato la scelta delle gomme per difendersi da Russell e aiutare Sainz a ottenere l’unica vittoria della stagione 2023.

“Abbiamo dimostrato in questa stagione di trattare i piloti in modo più che equoha aggiunto Vasseur.

“Ricordo perfettamente che un anno fa avevo tonnellate di domande su Charles numero uno e Carlos numero due e bla, bla, bla, bla… Non è che abbiamo un numero uno, l’assetto più importante. Abbiamo due piloti. Stanno facendo un buon lavoro…”

“Credo che uno dei punti positivi della stagione sia che hanno segnato quasi lo stesso numero di punti. [Leclerc: quinto, 206 punti; Sainz: settimo, 200]. Considererò quest’anno allo stesso modo per dar loro esattamente lo stesso livello”.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto