Il pilota Ferrari numero 16, Charles Leclerc, è stato costretto a ritirarsi durante il giro di formazione del Gran Premio del Brasile.

“Ho perso l’idraulica. Ah no, è tornata” queste le parole del monegasco subito dopo essere uscito di pista. Il problema effettivo della vettura rimane dunque un mistero.

Questo caso ricorda molto quello avvenuto nel 1996 in Francia, dove Schumacher partiva addirittura in pole. Era la seconda gara consecutiva con un problema riscontrato nel giro di formazione: il tedesco, in Canada, dovette retrocedere in ultima posizione a causa di problemi legati alla pompa di benzina.

Per la SF-23 è il secondo problema riscontrato nel giro di poco tempo, che ha impedito ad una Ferrari di schierarsi al via. Prima di Leclerc, Sainz si era dovuto ritirare in Qatar ha causa di una perdita al sistema di alimentazione.

Per ora, la Ferrari ha deciso di non utilizzare una power unit extra. Dopo i problemi riscontrati durante la stagione riguardo l’affidabilità, Fred Vasseur e il suo team sono ritornati allerta.

Il ritiro rimane però un mistero

“Su ciò che ha mandato a muro Charles Leclerc prima ancora del via Maranello racconta il fatto, ma mantiene il top secret sulla causa. Trapela solo che dopo cinque curve nel giro di ricognizione il sistema elettronico di auto-protezione ha letto un valore completamente fuori norma e ha bloccato tutto. Leclerc ha visto accendersi l’albero di Natale sul volante e se ciò non fosse successo, se il motore cioè non fosse stato immediatamente spento dal sistemo, sarebbe saltato nel giro di pochi altri metri”. Questo quello reperibile dall’ultima edizione de Il Corriere dello Sport.

Il motore di Leclerc è dunque salvo, quindi molto probabilmente non verrà cambiato a Las Vegas, evitando dunque la penalità. I problemi riscontrati in Brasile non riguardano solo Leclerc: Anche la Ferrari numero 55 di Sainz ha avuto dei problemi a livello di frizione, portando la ‘paletta’ di sinistra a diventare ‘appiccicosa’ in fase di scalata.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto