F1 – Il vero motivo dell’addio di Binotto dalla Ferrari non lo sapremo probabilmente mai, oppure come succede per tanti misteri di alta rilevanza la verità verrà a galla solo parecchi anni più tardi, per il momento non ci è dato sapere con certezza, sicuramente il fatto di non essere riuscito a portare a casa il titolo costruttori ne piloti in un anno come il 2022 dove la monoposto era davvero competitiva ha giocato a sfavore dell’ingegnere di Losanna. 

Ora, dopo l’ufficialità del suo lascito, è arrivata anche l’ufficialità che sarà proprio Vasseur a prendere il suo posto in Ferrari F1 , presumibilmente anche per i migliori rapporti con Leclerc, di cui Vasseur ha seguito proprio il debutto in formula 1 ai tempi in cui Leclerc correva in alfa romeo prima di passare alla Ferrari.

Ralf Schumacher a tal proposito, senza troppi peli sulla lingua ha espresso un’opinione abbastanza forte secondo cui Binotto stesso avrebbe avuto delle preferenze, che spiegherebbero diverse decisioni strategiche apparentemente controproducenti per il monegasco:

“Mattia Binotto era un fan di Carlos Sainz, che lui stesso aveva scelto e portato in Ferrari. Charles Leclerc ha sofferto molto questa cosa”

Questo potrebbe anche essere dovuto al fatto che Leclerc fu ingaggiato ancora da Arrivabene, mentre fu proprio Binotto a scegliere Sainz. Si tratta comunque di un’opinione di un ex pilota che ora lavora per Sky Sport (tedesco) e quindi da prendere con le pinze, ma nessuno ci può assicurare che questa non coincida con la realtà.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: