Ferrari F1 – Nel gran finale di Abu Dhabi andato in scena oggi pomeriggio ora italiana Mad Verstappen si è confermato il leader da battere portandosi a casa una ulteriore vittoria che consacra, se ancora fosse rimasto qualche dubbio, il suo operato nel corso di questo 2022, che unito ad una monoposto che ha saputo migliorarsi sempre più gli hanno consentito di laurearsi campione del mondo per la seconda volta consecutiva in carriera, certamente non a meno di polemiche sorte per la pessima gestione occorsa durante il gran premio del Giappone di quest’anno.

Ma se Max arrivava negli Emirati arabi come campione del mondo confermato, c’era una lotta nelle retrovie che infiammava, più precisamente la lotta per il titolo di vice campione del mondo tra Charles Leclerc e Sergio Perez, il monegasco è riuscito ad avere la meglio sul messicano obbligandolo ad una strategia un po’ rischiosa e che non ha pagato per una questione di tempistica, il che unito all’ottima gestione gomme di Leclerc ha consentito al numero #16 della Scuderia di chiudere al secondo posto non solo nella gara odierna ma anche nella classifica mondiale. Leclerc meritava questo piazzamento, pochissimi, forse nessuno sosterrebbe il contrario, ma è evidente come le premesse alle prime gare di questo 2022 fossero un po’ più ottimiste sull’esito che avremmo avuto al termine della stagione, non lo ha nascosto nemmeno lo stesso Charles: 

Ferrari F1 leclerc
Ferrari F1 leclerc

“L’unica possibilità di competere con la Red Bull e battere Perez era adottare una strategia diversa ed una gestione delle gomme molto buona, non c’era il passo per il secondo posto ma siamo ugualmente riusciti a farlo. Dovevamo mettere pressione a Perez, lo abbiamo fatto in maniera ideale, con un solo stop ai box. Non è stato un weekend facile, ci giocavamo il secondo posto nei mondiali costruttori e piloti, perciò la nostra tattica è stata perfetta. Spero che l’anno prossimo saliremo un gradino ancora – ha detto – lavoreremo sul passo gara. Stiamo spingendo e spingeremo ancora per recuperare terreno. Siamo arrivati secondi nei costruttori, ed il team ha spinto tanto nel 2020 e 2021. Spero che il prossimo anno vinceremo il mondiale. Per come è andato l’anno, il secondo posto nei costruttori e nei piloti è l’ideale per noi, anche se dopo le prime gare non nascondo che ho pensato fossimo davvero i favoriti per il titolo”. 

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: