Il marchio di Maranello ha rivelato chi guiderà la 499P, la vettura che segna il ritorno della Ferrari nella classe regina dell’Endurance.

Dopo anni di declino, il Mondiale Endurance si prepara a vivere una nuova giovinezza nel 2023, grazie al boom di costruttori che si apprestano ad entrare nella categoria. Tra questi c’è anche la Ferrari, che schiererà due vetture nella classe Hypercar in collaborazione con il team AF Corse. L’attesa per la comunicazione dei due equipaggi era altissima, e proprio oggi il marchio di Maranello ha rivelato le sue line-up.

La 499P numero 50 sarà affidata ad Antonio Fuoco, che nelle ultime tre stagioni ha svolto il ruolo di Development Driver per il team di F1, Miguel Molina, campione dell’ELMS nel 2021 nella classe LMGTE, e Nicklas Nielsen, vincitore nel 2021 della 24 Ore di Le Mans per quanto riguarda la classe LMGTE Am.

La vettura numero 51 vedrà invece alla guida un volto noto per gli appassionati di F1: si tratta di Antonio Giovinazzi, ex pilota della Alfa Romeo Racing dal 2019 al 2021. L’italiano, all’esordio nel Mondiale Endurance, rimarrà terzo pilota della Ferrari in F1 anche nel 2023. Di fianco a lui ci saranno due veterani del calibro di Alessandro Pier Guidi e James Calado, tre volte campioni del mondo nella classe LMGTE Pro.

Queste le parole di Antonello Coletta, Responsabile delle Competizioni GT per Ferrari: “Con la scelta degli equipaggi completiamo l’ultimo tassello del programma che ci separa dal nostro debutto a Sebring. Dal primo shakedown della 499P dello scorso luglio, abbiamo lavorato senza sosta coinvolgendo i piloti della famiglia Ferrari. La decisione relativa ai nomi non è solo funzionale alle gare che disputeremo, ma anche alla crescita che continuerà nel corso del campionato. Abbiamo molto chiaro quello che possiamo chiedere loro in termini di sviluppo e consistenza, non solo di velocità“.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: