Toto Wolff si è detto molto deluso del risultato finale della Mercedes nel GP del Messico, compromesso dall’errore in partenza di Bottas.

Dopo il grande risultato del sabato, il GP del Messico ha rappresentato un vero disastro per la Mercedes. Il momento decisivo, in senso negativo, è stata senza dubbio la partenza, quando Valtteri Bottas ha commesso l’errore di aprire la porta a Max Verstappen sul lungo rettilineo che porta a Curva 1, permettendo all’olandese, situato sul lato pulito della pista, di frenare parecchi metri più avanti dopo di lui e Lewis Hamilton. Dopo aver ottenuto la leadership l’olandese, forte di una RB16B ultra competitiva sul passo gara, è fuggito dal rivale per il titolo, che ha dovuto concentrarsi sul difendere la posizione da un arrembante Segio Pérez, terzo al traguardo. Per Bottas, la gara si è sostanzialmente chiusa al primo giro: toccato da Daniel Ricciardo, arrivato leggermente lungo alla prima staccata, il finlandese si è girato, concludendo la gara fuori dai punti ma con il giro veloce. Con questo risultato, per la Scuderia di Brackley la situazione si fa complessa anche in Classifica Costruttori, dove adesso la Red Bull insegue a solo un punto di distacco.

Al termine del weekend messicano Toto Wolff ha dunque mostrato una certa delusione per aver perso punti importantissimi in un weekend che si era messo benissimo per la Mercedes in Qualifica. Queste le sue parole a Sky Sports F1 UK: “Dobbiamo congratularci con la Red Bull perché avevano semplicemente un ritmo superiore. Anche se gli fossimo rimasti davanti in Curva 1, non penso che avremmo vinto. Ci avrebbero potuto superare facilmente ai pit stop. Quindi penso che Lewis abbia limitato i danni per quanto riguarda la sua campagna mondiale, mentre il testacoda di Valtteri è stato un duro colpo in ottica Costruttori. Ieri le condizioni della pista ci sono state favorevoli e la Red Bull ha sbagliato qualcosa, ma oggi abbiamo rivisto il passo di venerdì. E’ andata peggio del previsto, ma dobbiamo mantenere la testa alta”.

GP Messico Bottas

L‘austriaco ha inoltre dichiarato di non aver apprezzato il modo di gestire la partenza e la prima curva di Bottas: “Queste cose non dovrebbero succedere. Avevamo due macchine in testa al gruppo, ma ha aperto un’autostrada e Max è riuscito a passare all’esterno. Poi è andato in testacoda, il che è un vero peccato perché avrebbe potuto terminare la gara terzo o quarto al minimo. In poche parole è stato un giorno da dimenticare, ma dobbiamo sottolineare i lati positivi: credo che Lewis abbia condotto un’ottima gara con il pacchetto che aveva a disposizione, riuscendo a difendere il secondo posto. Per me è questo il momento saliente del fine settimana. Ora dobbiamo rialzarci”.

Poco più tardi, Wolff è stato raggiunto anche da Sky Sport F1 Italia, a cui ha dichiarato di aver già parlato con il finlandese della partenza: “Ho parlato poco fa con Valtteri. Lui ha detto di non aver visto dove erano Lewis e Max e io gli credo. Con queste macchine è così difficile riuscire a vedere bene ciò che accade dietro, e si tratta di decisioni che devono essere prese in frazioni di secondo“.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: