Intervistato dalla BBC, Max Verstappen ha parlato del suo approccio mentale in una lotta così serrata come quella contro Hamilton e la Mercedes.

Dopo due anni di dominio incontrastato della Mercedes, finalmente in questo 2021 la lotta per il titolo è aperta ed equilibrata. La scuderia di Brackley rimane il team da battere, ma per il momento non si trova in vetta a nessuna delle classifiche: dopo il GP dell’Azerbaijan, vinto da Sergio Pérez, la Red Bull ha ampliato il distacco sulla Stella nel Mondiale Costruttori, portandolo a 26 punti; la Classifica Piloti vede invece Lewis Hamilton inseguire Max Verstappen a soli 4 punti di distanza. Per l’olandese, ormai da anni uno dei migliori piloti del circus, si tratta della prima vera opportunità di giocarsi un titolo in carriera, e il numero 33 è chiaramente intenzionato a non lasciarsela sfuggire. Raggiunto dalla BBC, Verstappen ha parlato della sua mentalità e della rivalità, fin qui molto rispettosa e cordiale, con il sette volte campione del mondo.

Interrogato sulla questione pressione, il pilota olandese ha risposto alla sua maniera: “Ogni vettura ha un volante e due pedali, e questo è ciò su cui si ha controllo. Come pilota, devi sempre credere di essere il migliore, e io certamente lo credo. […] Bisogna pensare che si possa battere chiunque in pista: se davvero si crede che non sia possibile è meglio smettere, perché in questo modo non si avrà mai successo”.

Verstappen ha proseguito parlando della battaglia mondiale contro Hamilton, verso il quale nutre un genuino rispetto: “Lottiamo duramente l’uno contro l’altro, e penso che questo sia ciò che tutti vogliono. Andrei a prendere una birra con lui? Sai, facciamo parte di due generazioni diverse, ma ci andrei sicuramente, lontano dalle piste abbiamo un bel rapporto. […] Penso che entrambi abbiamo accumulato abbastanza esperienza per evitare incidenti. Ovviamente entrambi vogliamo battere l’altro, ma in pista ci si deve rispettare: la lotta è serrata ma corretta, e alla fine vincerà il migliore. Io posso solo fare del mio meglio, ogni weekend è questo il mio obiettivo. Dobbiamo essere più forti della Mercedes e di Lewis, e quando riusciamo a fare entrambe le cose possiamo sicuramente lottare con loro”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: