Il team principal dell’Alfa Romeo ritiene che la Ferrari recupererà gran parte del deficit di potenza di cui soffriva nel 2020

Nella giornata di lunedì, a Varsavia, l’ Alfa Romeo ha tolto il velo alla vettura che gareggerà nel 2021, la C41. La nuova vettura, equipaggiata di propulsore Ferrari, sfoggia una sorprendente nuova livrea oltre a un nuovo muso “stretto”. Un’architettura del frontale e altri cambiamenti in risposta alle revisioni dei regolamenti tecnici implementati dalla FIA per quest’anno. Resta da capire se il nuovo motore Ferrari sarà più potente di quello del 2020. Secondo Vasseur, in nuovo propulsore del Cavallino sarà competitivo.

La Ferrari, che fornisce i motori alla squadra svizzera ed alla Haas, ha dovuto rivedere il proprio propulsore per il 2020 dopo la controversa saga con la FIA nel 2019. Di conseguenza, il successivo propulsore del 2020 è stato depotenziato, ma da allora la Scuderia ha sviluppato un motore completamente nuovo per la prossima stagione e sembrano soddisfatti del risultato.

La stagione 2020 è stata un anno da dimenticare per l’Alfa Romeo, che ha affrontato una stagione terribile, finendo con un modesto ottavo posto nella classifica costruttori. Proprio il deficit del motore Ferrari è stato uno dei principali punti deboli della scuderia guidata da Vasseur. Tuttavia, il team principal sembra fiducioso che la sua squadra possa fare meglio quest’anno.

Vasseur: “Siamo sulla buona strada”.

Penso che la collaborazione con la Ferrari stia andando molto bene“, ha detto. “Abbiamo avuto un lungo incontro durante l’inverno per coprire i punti dell’anno scorso quando forse non abbiamo fatto il lavoro perfetto.” Sulla nuova power-unit, Vasseur si è dichiarato fiducioso. “Siamo su una buona strada. Penso che da parte loro recupereranno probabilmente gran parte del problema che abbiamo avuto l’anno scorso e la collaborazione sta migliorando sempre di più “.

Vasseur, inoltre, parlando della collaborazione tra Alfa e Ferrari, ha dichiarato che può essere un’occasione per migliorare, imparando l’uno dall’altro. “Non prenderemo alcune delle loro auto, forse uno o due elementi, ma non molto di più. Ma penso che non sia il punto chiave della collaborazione. Il punto è essere convinti che possiamo imparare gli uni dagli altri. Nell’ambito del regolamento, dobbiamo giocare con questo e dobbiamo fare il miglior lavoro che possiamo fare“.

L’Alfa Romeo correrà per la prima volta con la sua nuova vettura il 26 febbraio a Barcellona.

Telegram

Instagram https://www.instagram.com/newsf1.it/
Pagina https://www.facebook.com/notizief1
Twitter : https://twitter.com/Graftechweb
Leggi il libro di Aimar Alberto https://amzn.to/3rzWb

A proposito dell'autore

Cresciuto nel mito di Schumacher e della "rossa", appassionato di F1 e di motori, Copywriter e Marketer. Follow me: Linkedin: @Michele Cozzola

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: