Durante il weekend del GP d’Italia, il manager austriaco ha definitivamente messo a tacere le voci di un suo possibile passaggio in Ferrari, confermando il suo impegno in Mercedes.

Sono durate meno di una settimana le fantasiose voci di un possibile approdo di Toto Wolff in Ferrari dal 2021. Il manager austriaco aveva stimolato l’immaginazione dei tifosi della Rossa dopo il GP del Belgio, quando si era detto dispiaciuto per la grave crisi in cui il Team di Maranello versa in questo momento. Durante il weekend del GP d’Italia, vinto dopo 53 giri al cardiopalma dalla AlphaTauri di Pierre Gasly, Wolff ha tuttavia voluto confermare il suo futuro in Mercedes in un’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport.

Interrogato sul suo futuro, il Team Principal delle Frecce d’Argento ha rivelato: “Ci ho pensato per un anno. Ma sono arrivato alla conclusione che il posto dove sono più contento è il cuore del team, il garage. Vedere i meccanici lavorare, essere un osservatore silenzioso, far parte del processo di analisi degli ingegneri, che sono bravissimi. Al momento penso che resterò“.

Wolff Ferrari

Wolff ha anche speso parole importanti nei confronti di Lewis Hamilton, il cui rinnovo di contratto pare essere influenzato dal futuro del suo Team Principal: “La nostra relazione è forte, per quanto consentito da un rapporto di lavoro. Siamo amici ma ci sono anche momenti difficili, come avviene nei matrimoni. Io, però, so che lui dà il meglio e lui sa che noi facciamo lo stesso. E questo ci spinge a continuare questo viaggio insieme. Però se io dovessi decidere di smettere, lui continuerebbe a vincere perché c’è tanta gente valida nel team; così come se lui dovesse smettere, perderemmo un grande pilota, ma la Mercedes non inizierebbe a perdere i campionati a patto di essere in grado di presentarci al via con la miglior macchina e con i migliori piloti disponibili”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: