Lewis Hamilton ha beffato ancora Bottas, prendendosi la pole a Portimao. Terzo Verstappen ma stupisce la Ferrari con Leclerc, quarto a meno di mezzo secondo dalla vetta. Disastro Vettel.

Le qualifiche del Gran Premio del Portogallo hanno regalato delle grandissime emozioni. Lewis Hamilton si è preso la pole anche a Portimao, beffando Valtteri Bottas che sembrava già pregustare il miglior tempo. L’iridato ha scelto di effettuare due tentativi al contrario di quello singolo del finlandese, dimostrando di avere un talento tattico impressionante. Il dato che stupisce è che le W11 si sono prese la prima fila con le gomme Medie, con il tempo pole fissato sull’1’16”652. Terza la Red Bull targata Honda di Max Verstappen, attardato di 252 millesimi. L’olandese ha optato per le Soft, così come tutti gli altri ad eccezione di Alexander Albon.

Splendida prova di Charles Leclerc, che ha condotto la Ferrari nuovamente in seconda fila con il quarto tempo. Il gap dalla pole è di poco superiore ai 4 decimi, il distacco più basso di tutta la stagione. La cosa positiva è che il monegasco, così come le frecce nere, andrà a scattare con la gomma gialla. Malissimo Sebastian Vettel, quindicesimo a causa di una discutibile tattica concordata con il team sulla scelta degli pneumatici. Il quinto tempo lo ha siglato Sergio Perez sulla Racing Point, davanti ad Albon ed alle McLaren di Carlos Sainz e Lando Norris. Nona l’AlphaTauri di Pierre Gasly, mentre Daniel Ricciardo con la Renault è decimo, non essendo sceso in pista nella fase decisiva.

La partenza delle qualifiche viene rimandata di mezz’ora, a causa dei controlli che vengono effettuati sulla pista. Vettel è stato protagonista di un contatto con un tombino in mattinata, andandolo a sollevare e creando una pericolosa voragine a lato della pista. I commissari hanno dunque provveduto alle riparazioni, anche in altre parti del tracciato. Nel Q1 Verstappen insidia sin da subito le Mercedes, infilandosi in seconda posizione. Come i primi tre, anche Perez e Leclerc risparmiano un treno di Soft evitando di scendere in pista nel finale di sessione. Uno strepitoso George Russell ottiene il quindicesimo posto, portando la Williams alla seconda fase di qualifica. Ne risultano beffate le Alfa Romeo Racing, entrambe escluse con Kimi Raikkonen ed Antonio Giovinazzi. Fuori anche le Haas di Romain Grosjean e Kevin Magnussen, mentre chiude Nicholas Latifi, a quasi un secondo dal compagno di squadra.

Nel Q2 le Ferrari tentano l’azzardo della gomma Media, con Leclerc che inizialmente riesce ad ottenere la qualificazione, confermando tale scelta anche nel secondo tentativo. Con il monegasco la scelta paga, riuscendo a passare il taglio con l’ottavo tempo. Vettel non migliora ed è addirittura dietro a Russell, chiudendo quindicesimo. Nel finale di sessione va a sbattere Ricciardo, che riparte e conserva il decimo posto. Eliminato il compagno di squadra Esteban Ocon, davanti ad un sofferente Lance Stroll. Fuori anche Daniil Kvyat, tredicesimo e nuovamente demolito da Gasly. La tattica delle gialle viene adottata dalle Mercedes, le quali non hanno problemi ad allungare nettamente sulla concorrenza. Le frecce nere scatteranno dunque con questo compound. A sorpresa, Verstappen scatterà con le Soft. Alle 14:10 di domani la partenza della gara.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: