Carlos Sainz è contento per aver rimontato dall’undicesimo al quinto posto, ma fa ancora autocritica ed è convinto che finendo nella ghiaia abbia perso la possibilità di salire sul podio.

Ai microfoni di Sky Sport F1, Sainz ha commentato la propria prestazione nel Gran Premio dell’Emilia Romagna, che l’ha visto confermare ancora una volta di essere un pilota più da gara che da qualifica, recuperando cinque posizioni rispetto alle prove ufficiali di ieri.

Sainz

Lo spagnolo ha commentato con queste parole il quinto posto conquistato ad Imola. “Analizzando in modo freddo i fattori, la mia prima gara sul bagnato, la seconda con la Ferrari e che partivo 11°, posso dire che è stata una buona gara e una giornata positiva”.

Sainz però non si accontenta, e aggiunge che senza l’errore nei primi giri poteva salire sul podio. “Tutti però sanno che voglio di più che oggi eravamo molto vicini al podio. L’ho visto davvero vicino, 2-3 secondi, ne ho persi tanti quando sono andato lungo nella ghiaia. In curva sentivo il grip, ma in frenata non avevo feeling. Ho perso una decina di secondi ma sono riuscito a recuperarli. Bene anche sull’asciutto, anche se manca un po’ di velocità. Porto a casa buone sensazioni, ho rischiato in partenza e questi sono segnali positivi”.  

Il pilota della Ferrari poco fa anche sui social ha analizzato il suo Gran Premio dell’Emilia Romagna. “Una gara molto solida quella di oggi. Le condizioni alla partenza erano veramente difficili, con pochissima visibilità, ma mi sono gettato nella mischia e sono riuscito a recuperare parecchie posizioni mi sono ritrovato in una situazione sconosciuta, alla seconda gara con una vettura per me nuova e in condizioni di bagnato, ma ho deciso comunque di essere aggressivo. Dopo un po’, sono riuscito a trovare il mio ritmo. Così ho raccolto il risultato che volevo, anche se in qualche errore commesso qua e là ho perso del tempo“.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: