Pierre Wache, direttore tecnico del team Red Bull F1, ha discusso l’impatto della sanzione sul progetto 2023, rivendicandone una discreta incisività sulle future performance. Inoltre, ha sottolineato che la RB18 non ha risolto del tutto i problemi di sovrappeso.

F1 Red Bull – Con la serata di venerdì, al Gran Galà organizzato dalla FIA, può considerarsi conclusa la stagione 2022. È innegabile l’ottimo lavoro svolto dalla Red Bull sul lato performance: dai tecnici di Milton Keynes fino ai motoristi di Red Bull Powertrains. La squadra neo campione del mondo sarà chiamata a difendere il titolo nel 2023 tenendo in conto la sanzione del 10% sul tempo d’uso della galleria del vento. Ora che le polemiche sembrano essersi attenuate, Pierre Wache ha voluto esprimere la propria opinione sull’impatto che la penalità avrà sulle prestazioni future. Ha espresso però anche ottimismo sottolineando gli ampli margini di miglioramento sulla RB18.

L’area da cui estrarre maggiore performance sarebbe quella relativa al peso, nonostante i numerosi sviluppi di quest’anno in quella direzione. “Stiamo lavorando tanto sulle prestazioni, ma soprattutto sulla riduzione del peso. Non è un lavoro facile considerando i limiti imposti dal Budget Cup, ed è molto costoso. La RB18 è nata con gravi problemi di peso, eravamo addirittura di 20 kg superiori rispetto ai limiti di regolamento. Lo sviluppo della RB18 è stato incentrato sulla riduzione del peso, e ne abbiamo tolto parecchio, ma siamo ancora lontani dal limite. Potrebbero esserci ancora 10-12 kg di troppo.

F1 Red Bull – In riferimento alla penalità in galleria del vento, Wache crede che sia stata troppo sottovalutata: “È il nostro strumento maggiore di sviluppo durante l’anno. Mi fa un po’ arrabbiare leggere tra i commenti di alcune persone che questa non sia una grande penalità. Considerando le ore previste da regolamento in base al piazzamento in classifica, tra il primo e il secondo vi è una differenza del 5% a favore del secondo. E la penalità ci pesa un ulteriore 7%. È come se stessi giocando una partita di calcio in 10 contro 11, e hai Messi dalla tua parte. È comunque difficile vincere la partita! Abbiamo un ottimo dipartimento aerodinamico, Adrian Newey è fondamentale per noi, ma anche le altre squadre hanno figure eccellenti. Ci sentiamo in parte arrabbiati per la decisione di avere meno tempo in galleria, tuttavia la motivazione è molto alta e la compensa decisamente.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: