Le seconde libere di Portimao confermano la sfida Mercedes-Red Bull, con Hamilton al comando. Bottas è terzo davanti a Sainz ed Alonso con Leclerc settimo.

Il secondo turno di prove libere è andato in archivio nel segno di Lewis Hamilton a Portimao. Il campione del mondo ha condotto la sua Mercedes davanti a tutti girando in 1’19”837, sistemando le difficoltà riscontrate in mattinata. La Red Bull targata Honda è comunque in zona, con Max Verstappen secondo a poco più di un decimo dal battistrada. Valtteri Bottas ha chiuso alle spalle dei due sfidanti per il mondiale sull’altra W12, con un 1’20”181 che gli ha permesso di tenere dietro la Ferrari.

Il nuovo fondo montato a Carlos Sainz nel pomeriggio sembra dare i risultati sperati, anche se probabilmente non verrà montato in gara. Lo spagnolo è a solo 16 millesimi dalla seconda freccia nera, facendo meglio di Charles Leclerc che è solo settimo. Tra le due rosse ci sono le sorprendenti Alpine di Fernando Alonso ed Esteban Ocon, apparse in crescita rispetto ai primi due appuntamenti. Probabile che le monoposto di Enstone abbiano spinto più dei rivali, ma si tratta di un’iniezione di fiducia per l’ex campione del mondo ed il giovane compagno di squadra. Come di consueto, la McLaren si è tenuta nascosta al venerdì, con Daniel Ricciardo ottavo e Lando Norris dodicesimo. L’Aston Martin di Lance Stroll e Sergio Perez hanno chiuso la top ten.

In difficoltà è apparsa invece l’AlphaTauri, con Pierre Gasly che apre la seconda pagina della classifica e Yuki Tsunoda quattordicesimo. Davanti al giapponese c’è un George Russell in forma smagliante sulla Williams, considerando che Nicholas Latifi è penultimo tra le due Haas. Molto male le Alfa Romeo Racing, con Kimi Raikkonen sedicesimo dietro Sebastian Vettel. Il finlandese ha preceduto comunque Antonio Giovinazzi, su una pista che non sembra esaltare le caratteristiche tecniche delle vetture italo-svizzere. Alle 13 di domani le terze libere.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: