Prove libere 3 partite leggermente in ritardo a causa dell’ultimo giro della Sprint Race di F2 dove Calan Williams e Cem Bolukbasi si sono scontrati: un incidente che ha danneggiato le barriere obbligando gli organizzatori a ripararle. Di conseguenza slitta l’orario anche delle qualifiche che per regolamento non possono iniziare prima di 2 ore dal termine delle FP3. Dunque i piloti se la giocheranno per la pole alle 16:15.

Ma l’ultima ora messa a disposizione ai team per monitorare tempi e non solo, ha sorriso nuovamente ad una Red Bull molto performante

In particolare a Sergio Perez che risponde a Charles Leclerc arrivato dinanzi a tutti nelle libere 2. Il messicano ha chiuso in 1:43.170 a precedere di 0.070 proprio il monegasco della Ferrari, e di 0.279 il compagno olandese Max Verstappen. Carlos Sainz con l’altra Ferrari è a 0.426 dal vertice.

E’ sempre Ferrari contro Red Bull, segno che le qualifiche si preannunciano molto tirate visto lo stesso livello dei due team, dove saranno i dettagli a fare la differenza.

Dopo le due forze del mondiale, le due Mclaren di Norris e Ricciardo vicinissime tra di loro. Pierre Gasly si piazza davanti alla Mercedes di Russell che ha chiuso in ottava piazza a 1.403, mentre Hamilton non è andato oltre il 12° tempo a 1.673. Ocon e Vettel completano la Top 10, ma in generale tutti e 20 i piloti hanno concluso vicinissimi, segno che tutto può ancora succedere.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: