La stagione 2022 è stata finora dominata dai due giovani fenomeni della F1, Max Verstappen e Charles Leclerc.
Il primo si è consacrato lo scorso anno, con la conquista del titolo iridato ai danni di Lewis Hamilton, sempre più lontano da quell’ottavo mondiale a lungo inseguito. Charles è invece alla prima vera stagione da contendente al titolo, dopo aver passato due tremendi anni a bordo di una Ferrari tutt’altro che competitiva.
In una stagione dove né Mercedes né nessun’altra scuderia sembra poter essere in grado di insidiare Red Bull e Ferrari, la strada per un dualismo epocale che potrebbe entrare nella storia del motorsport pare spianata.
Di duelli appassionanti la Formula 1 ne ha vissuti tanti nella sua lunga e gloriosa storia, ma è facile intuire perché quello tra Leclerc e Verstappen sia destinato ad essere speciale.
I due gareggiano insieme fin dai tempi dei kart, dove nel lontano 2010 ebbero il loro primo incontro. Da lì in avanti i due si sono spartiti tutte le competizioni internazionali a cui hanno partecipato, con Verstappen capace di conquistare nel 2010 e nel 2011 la WSK Euro Series nella KF3, e Leclerc vincitore della WSK Euro Series in FK2 nel 2012. Leclerc si è inoltre laureato campione del mondo nel 2011, mentre Max ha poi conquistato nel biennio 2012-2013 la WSK Master Series e la Winter Cup in KF2.
“Siamo praticamente cresciuti insieme sui go-kart”, ha detto Verstappen. “Naturalmente, avevamo la stessa età, e abbiamo avuto molte battaglie da piccoli. Ma poi ci siamo fatti strada verso la Formula 1. Non solo noi due, ma anche altri piloti che conosciamo e con cui abbiamo già corso nei go-kart. Ora siamo tutti qua in Formula 1, e lottiamo con le migliori scuderie. È davvero bello vedere ciò e spero che questo possa continuare a lungo”.
Ma le cose, specialmente tra Max e Leclerc, non sono state semplici. Il rapporto tra i due è sempre stato teso e infuocato, com’è normale che sia tra due giovani rivali che cercano di farsi largo nello spietato mondo delle corse.
Nel 2012, infatti, avviene il più clamoroso episodio tra i due.
Durante il campionato WSK, poi vinto da Leclerc, Verstappen conduce la gara a Val d’Argenton con il monegasco alle sue spalle. Dopo un paio di attacchi, finalmente Charles riesce a passare l’olandese, malgrado una piccola sportellata. Come suo solito, Verstappen non ci mette nemmeno un paio di curve per restituire il favore al monegasco, scaraventandolo fuori pista e costringendolo ad accodarsi a molte vetture. Leclerc risale fino alla seconda posizione e, al termine della gara, affianca Verstappen per un chiarimento. Dopo un paio di scaramucce, Charles colpisce l’olandese e lo spedisce dritto in una pozza. I due verranno poi squalificati dalla gara, incendiando ancor di più la loro rivalità.
“La situazione ora è molto diversa”, ha affermato in un’intervista Leclerc. “Siamo maturati molto, siamo più grandi. In quel periodo sono successi vari episodi che sicuramente hanno fatto in modo che ci odiassimo a vicenda. Ma poi si cresce. Ovviamente, entrambi abbiamo realizzato il sogno di arrivare a gareggiare in Formula 1, che all’epoca sembrava davvero impossibile. Quindi è fantastico poter combattere ora in F1, il nostro rapporto è sicuramente cambiato. C’è grande rispetto fra di noi”.
Rispetto che è stato senza ombra di dubbio mostrato dai due durante questo inizio di 2022, dove alcune entusiasmanti battaglie si sono fortunatamente concluse con una stretta di mano e una pacca sulla spalla. Il pericolo però è che, visti anche i precedenti, l’attuale pacata situazione possa trasformarsi ben presto in un crudele scontro simile a quello visto lo scorso anno tra Hamilton e lo stesso Verstappen.
Basta poco per accendere la miccia di due feroci piloti come Leclerc e Verstappen. Starà a loro decidere come gestire una rivalità che, con ogni probabilità, segnerà un’epoca della Formula 1.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: