La nuova Alfa Romeo 2020 sarà presentata il 19 Febbraio al Montmelò alle 8.15, come un anno fa a soli quarantacinque minuti dall’inizio del primo test della stagione.

Il team italo-svizzero  alla ricerca del riscatto dopo un 2019 al di sotto delle aspettative, ha avuto un inverno difficile nella fase di progettazione della macchina, non passando a metà Dicembre il primo crash test alla scocca https://www.newsf1.it/f1-lalfa-romeo-racing-fallisce-il-crash-test-della-c39/ superato soltanto una settimana fa, ma nonostante questo Vasseur nelle ultime interviste ha ostentato tranquillità sul lavoro dei suoi ingegneri, che hanno seguito una strada diversa rispetto alla C38.

Stagione importante per Antonio Giovinazzi, chiamato a ripartire dai risultati ottenuti nella seconda parte di stagione fin dalla prima gara di Melbourne, per candidarsi a sostituire Sebastian Vettel ed affiancare Charles Leclerc in Ferrari nel 2021, mentre Kimi Raikkonen in quello che potrebbe essere l’ultimo anno in Formula 1, cercherà di confermarsi prima guida.

Sia Giovinazzi che Raikkonen saranno messi sotto pressione, dalla presenza nei box di Robert Kubica ingaggiato come terzo pilota ed oltre a dare il suo contributo al nuovo simulatore scenderà in pista anche in alcune FP1 durante il campionato, dove potrà dimostrare di non essere quello visto alla Williams l’anno scorso e giocarsi le sue carte, in caso di ritiro di Iceman.

Da verificare se prima di partire per Barcellona, l’Alfa andrà come l’anno scorso a Fiorano ad effettuare lo shakedown anche per dare alla Ferrari indicazioni sulla nuova power unit o farà le prime verifiche su affidabilità e prestazioni, direttamente in Spagna.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: