Quello che è successo nel Gran Premio d’Italia al giro numero 26 è diventato storia. Forse l’apice di uno scontro elettrizzante e acceso tra due grandi piloti come Lewis Hamilton e Max Verstappen. Nel valzer dei pit stop del gran premio di Monza si sono ritrovati fianco a fianco alla prima curva. L’olandese, dall’esterno, ha cercato di passare il britannico non riuscendosi e facendo finire la sua monoposto sopra quella dell’avversario. Conclusione? Entrambi fuori. L’incidene è stato rivisto dalla FIA che ha deciso di punire Max Verstappen, che dovrà scontare la penalità di 3 posizioni in griglia nel gran premio di Sochi, in Russia.

Lo scontro tra i due è avvenuto a seguito di due pit-stop non proprio eccellenti. Chi ci ha rimesso di più è stato Verstappen, la cui sosta è duranta più di 11 secondi, mentre quella del suo avversario poco più di 3 secondi. Tutto questo sarebbe stato causato da una nuova direttiva tecnica nelle procedure del pit-stop introdotta dal Gran Premio del Belgio. Secondo il vecchio protocollo dei pit-stop il pulsante sulla ruota che il meccanico preme per fissarla, poteva essere premuto anche prima di aver iniziato a stringere le ruote, tutto in maniera molto rapida. Ma la nuova procedura prevede che il pulsante può essere azionato solo a ruota serrata. Se lo si preme continuamente non succede nulla. In tal caso la procedura deve essere ripetuta. Questo è quello che è successo a Verstappen e alla sua ruota anteriore destra, che gli ha causato un pit-stop lungo più di 11 secondi, facendolo finire in lotta con il suo avversario.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: