La Mercedes vince ancora nonostante un errore di strategia con Max penalizzato per unsafe release. Fuori Leclerc

Il dominio Mercedes sembra essere inarrestabile. Per la prima volta in stagione non è arrivata una doppietta delle frecce d’argento, ma la vittoria va comunque al team di Brackley con uno stoico Lewis Hamilton che scappa via nel mondiale. Il britannico è stato al comando dal primo all’ultimo giro, rimediando ad un errore strategico della squadra che gli ha montato delle gomme medie rovinatesi molto velocemente. Secondo sul campo Max Verstappen, poi retrocesso quarto per un unsafe release. Sebastian Vettel chiude secondo davanti a Valtteri Bottas, mentre si ritira Charles Leclerc  per un contatto con Hulkenberg che ha causato gravi danni alla monoposto.

Le Mercedes partono forte, con Verstappen che tenta un affondo su Bottas alla Santa Devota, dovendo però rinunciare. Grandissimo l’avvio di Leclerc che si inventa dei sorpassi da capogiro: prima passa Norris al Loews, per poi infilare anche Grosjean alla Rascasse. La corsa del monegasco è commovente e nello stesso punto tenta l’affondo su Hulkenberg, ma i due si toccano e Charles fora una gomma. Percorre un intero giro lentissimo e dopo il pit stop si ritrova doppiato.

A causa dei detriti lasciati dal suo pneumatico entra la safety car, con i big che si precipitano ai box. Hamilton e Bottas montano le medie, Verstappen e Vettel le dure. Tra il finlandese e l’olandese c’è quasi un contatto, con Max che passa. I commissari decidono però di penalizzarlo per unsafe release, aggiungendo al suo tempo finale cinque secondi. Nel giro successivo, Bottas rientra nuovamente per passare alle dure, perdendo la posizione su Vettel che sale in terza piazza. La corsa di Leclerc finisce poco dopo, a causa dei danni estremi al fondo provocati dalla foratura.

Alla ripartenza, Hamilton sembra riuscire ad allungare, ma dopo pochi giri Verstappen e Seb tornano sotto iniziando a tallonarlo. La corsa sarà contraddistinta da questo duello, mentre Gasly nelle retrovie riesce a rimontare sino al quinto posto, facendo poi segnare il giro record nelle ultime tornate. Lewis controlla alla grande tutti gli attacchi della Red Bull targata Honda, nonostante una gomma media che si distrugge giro dopo giro, rendendolo lentissimo specialmente nel settore centrale.

L’emozione più bella arriva al penultimo giro: Verstappen tenta l’assalto disperato alla Chicane dopo il tunnel, con Hamilton che tenta di evitare il contatto. Questo invece avviene, con l’ala di Max che colpisce la posteriore sinistra di Lewis. Tutti pensano ad una gomma forata sulla Mercedes, ma il #44 prosegue la sua marcia portando a casa la vittoria. Alle spalle dei primi, vanno a punti un grande Carlos Sainz con la McLaren, le Toro Rosso-Honda di Kvyat ed Albon che precedono la Renault di Ricciardo e la Haas di Grosjean. Hamilton ora è in fuga nel campionato, con 137 punti all’attivo contro i 120 di Bottas.Vettel ritorna terzo a quota 82, davanti ai 78 di Verstappen. Leclerc resta bloccato a 57. Mercedes sempre più sola in testa con 257 punti, la Ferrari insegue a 118 lunghezze di distacco. Prossimo appuntamento in Canada tra due settimane.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: