Lewis Hamilton dedica la prima vittoria stagionale alla Mercedes, mentre Valtteri Bottas si accontenta del secondo posto e Max Verstappen è preoccupato dal distacco della Red Bull dalle Frecce Nere.

Sensazioni diverse al termine del Gp di Stiria per i primi tre classificati. Se Hamilton è contento di essere salito per la prima volta sul gradino più alto del podio, e Bottas di aver permesso alla Mercedes di completare la doppietta, il più deluso è Verstappen.

L’inglese al termine della gara, ha voluto dedicare il primo successo del 2020 alla Casa di Stoccarda. “Innanzitutto devo ringraziare il mio team e tutti coloro che lavorano in fabbrica. È un’annata bizzarra ma è bello poter guidare e potersi esprimere a questo livello“.

Hamilton, spiega come ha completato l’opera dopo la pole di ieri.Abbiamo fatto un lavoro fantastico a livello di strategia, siamo riusciti a tenere la macchina in strada evitando i cordoli”.

Il campione del mondo, aggiunge quanto questo risultato sia importante. “Sono grato di essere tornato al primo posto, mi sembra che sia passato tantissimo tempo anche se l’ultima mia vittoria risale all’ultima gara del 2019. Lo scorso weekend è stato difficile per me ma questo è stato un grandissimo passo in avanti“.

Bottas, ritiene che il quarto posto in qualifica non gli abbia permesso di lottare con il compagno di squadra. “Hamilton partendo dalla pole position ha controllato la gara e non è successo più di tanto rispetto allo scorso weekend. Io dovevo soltanto limitare i danni, ho recuperato le posizioni e sono arrivato secondo“.

Il leader del mondiale, racconta il duello avuto nel finale con Verstappen. “Pensavo di avere un passo migliore e sono riuscito a dimostrarlo con il sorpasso: è stata una battaglia divertente“.

Verstappen invece, dichiara di aver provato a difendere il secondo posto ma si è dovuto arrendere alla superiorità della Mercedes. “Ci ho provato però siamo un po’ troppo lenti purtroppo, ho spinto il più possibile anche quando Valtteri stava cercando di superarmi. Ho cercato di rendergli la vita un po’ difficile, è stato comunque divertente, altrimenti la gara sarebbe stata davvero noiosa. Alla fine è andata comunque bene però c’è tanto lavoro da fare“.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: