Il quinto appuntamento della stagione 2023 di F1 si apre con un uno-due della Mercedes, mentre la Ferrari testa nuovi componenti.

Con la prima sessione di prove libere ha ufficialmente preso il via la seconda edizione del GP di Miami, quinto appuntamento della stagione 2023 di F1. La prima ora di azione in pista ha dimostrato che il tracciato statunitense, riasfaltato per l’occasione, è molto green: lo scarsissimo grip ha complicato le cose per i piloti, protagonisti di diversi lunghi e scodate nei primi minuti. La sessione è stata anche interrotta a 26 minuti dal termine a causa di un incidente che ha visto protagonista Nico Hulkenberg. Il pilota tedesco è finito di pochi centimetri fuori traiettoria nella velocissima Curva 3, perdendo il posteriore e centrando le barriere con la parte destra della VF-23, che ha comunque fornito indicazioni incoraggianti su gomma soft.

Il miglior tempo delle FP1 è stato siglato da George Russell in 1:30.125: nonostante un problema tecnico allo sterzo che lo ha tenuto ai box nella prima mezz’ora, l’inglese ha trovato subito il giusto ritmo e fatto segnare il giro piĂą veloce nei secondi conclusivi, aiutato dalla rapida evoluzione dei tempi del Miami International Circuit. Seconda e a due decimi l’altra Mercedes di Lewis Hamilton, anche lui in pista su gomma soft per realizzare il giro veloce nei minuti conclusivi. Terzo e quinto tempo per le Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz, che stringono a sandwich il campione del mondo Max Verstappen. Nelle FP1 la Scuderia di Maranello ha introdotto un nuovo fondo, che presenta modifiche a livello dei bordi e del diffusore.

Promettente sesto tempo per Gasly, seguito dalle due Aston Martin. Chiudono la top ten la Haas di Hulkenberg, veloce nonostante l’incidente, e l’altra Alpine di Ocon. Fatica un po’ PĂ©rez, che ha realizzato solo l’undicesimo tempo e rimedia un secondo dal compagno di squadra. Dodicesimo Piastri davanti a Magnussen, Bottas e Albon, protagonista di un testacoda in Curva 17. Seguono Norris, Zhou, Tsunoda, Sargeant e de Vries, la cui sessione di libere è stata interrotta a metĂ  da un problema tecnico. Non un inizio ideale per il rookie olandese, reduce da un weekend complesso a Baku. Alle 23:30 la seconda sessione di libere su un tracciato che continuerĂ  a migliorarsi a livello di grip.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto