Ferrari F1 – Il weekend di Imola in arrivo si prospetta essere uno dei più caldi di sempre, e non stiamo parlando di temperature ambientali…

L’entusiasmo che la nuova Ferrari è stata capace di generare in questo inizio di 2022 si è ripercosso sul botteghino del Gran Premio dell’Emilia Romagna e del Made in Italy, capace di andare praticamente sold out nel giro di qualche giorno.
A proposito del calore che riceveranno gli uomini della Rossa ha parlato anche Charles Leclerc, ansioso di poter finalmente correre in una Imola gremita di tifosi.

“Ci sono parecchie cose che per noi ad Imola saranno ‘pazze’”, ha detto il monegasco. “Ovviamente, oltre a questo sarà anche un weekend di gara dove faremo la Sprint Race. Dobbiamo assicurarci di non esagerare, perché le aspettative saranno tante e ci sarà una grande eccitazione. Dobbiamo mantenere la calma.

“Sicuramente la macchina va forte. Penso che finora si sia adattata bene al mio stile di guida. Ho capito la macchina molto presto e credo che questo mi stia aiutando. Questa è stata una bella sorpresa. Ma dobbiamo continuare a spingere. Per ora le cose stanno andando molto bene.

“Siamo solamente alla terza gara quindi è difficile pensare al campionato, ma abbiamo una macchina molto forte e affidabile. Spero continui così e se così fosse, allora avremo delle chances per vincere il campionato, il che è ovviamente positivo dopo gli ultimi anni difficili per me e per il team. È fantastico trovarsi di nuovo in questa posizione”.

La prossima gara vedrà certamente anche un Carlos Sainz nuovamente protagonista, desideroso di riscattare la deludente performance del weekend australiano. In molti hanno già iniziato a chiedersi se la posizione di Sainz all’interno dell’economia del team (che finora ha sempre negato l’idea di identificare un primo ed un secondo pilota) sia già in bilico, visto il grande ritardo accusato da Leclerc dopo sole tre gare. Proprio per questo starà allo spagnolo provare a smentire tali voci, sempre più insistenti chilometro dopo chilometro.
E pensare che lo scorso anno Sainz era stato addirittura in grado di chiudere il campionato davanti al suo compagno di squadra, seppur in una stagione per la Ferrari travagliata e ricca di diversi episodi condizionanti.

David Coulthard
David Coulthard


Lo stesso David Coulthard si è detto sorpreso e meravigliato dell’improvvisa “rinascita” (se così possiamo definirla) di Charles Leclerc, capace di inanellare finora tre weekend di gara pressoché perfetti.

“Guardando Leclerc ho avuto qualche brivido, un flashback di quando Michael [Schumacher] era dominante sulla Ferrari”, ha dichiarato l’ex pilota scozzese.

“Tutte le mie paure sono tornate di nuovo! Dobbiamo riconoscere che Leclerc è un pilota di qualità e di grande spessore.”

“La Ferrari ha lavorato sodo e Binotto è rimasto calmo dopo tutta la pressione che ha subito in questi due anni a causa della mancanza di performance. Sainz invece sa di aver sbagliato, guidava arrabbiato ed ha commesso un errore dopo l’altro.

Al momento è sotto pressione perché l’avversario da battere è quello con la macchina vincente. Essere compagni quando battagli a centro gruppo è diverso,

lì è tutto per il bene comune. Ma in questo momento il suo sogno di avere per le mani una macchina da mondiale è stato raccolto dal suo compagno di squadra, che se ne sta andando”.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: