Charles Leclerc ha compiuto 22 anni lo scorso 16 ottobre e ha tra i suoi estimatori un ex pilota della Ferrari.

Ricevere un attestato di stima è sempre piacevole e Charles Leclerc avrà sorriso compiaciuto alle parole pronunciate dal vice campione del mondo 1999, Eddie Irvine. Ospite d’eccezione del Festival dello Sport di Trento, organizzato dalla Gazzetta dello Sport, l’ex pilota irlandese ha dichiarato: “Non c’è discussione, Leclerc è molto, molto meglio. Quest’anno ha ottenuto quattro pole position e non ha neppure la miglior macchina in F1, mi dispiace Ferrari! Verstappen invece continua a fare molti errori stupidi nonostante sia in F1 da tanti anni, molti più di Leclerc. Charles sembra essere molto concentrato e uno che non commette errori“.

Dopo una lunga striscia di risultati utili, Max Verstappen ha chiuso due round importantissimi della stagione a 0 punti. L’olandese ha gettato via il weekend di Spa alla prima curva con un errore di irruenza ed è stato protagonista, questa volta incolpevole, a Suzuka con il noto contatto al via con Leclerc. In Giappone Leclerc ha ricevuto una giusta penalità per lo scontro al via con Max, ma l’olandese dopo la pausa estiva è sembrato meno motivato o concentrato rispetto al brillante inizio di stagione.

IrvineE’, invece, proprio la capacità di leggere i momenti con intelligenza l’arma in più di Charles Leclerc rispetto al coetaneo olandese secondo Irvine.

Avrebbe potuto vincere più di due gare e non ha la monoposto migliore. Questo dice molto. E poi a Monza quello che ha fatto gareggiando contro Hamilton è stato pazzesco, forse non legale al 100%, ma fantastico da guardare. È molto intelligente e molto bravo. Molto meglio di Verstappen, per me non c’è discussione”, ha concluso Eddie Irvine.

Leclerc ha dimostrato al secondo anno di F1, il primo con una vettura competitiva, di avere una velocità innata. Il monegasco ha collezionato nel 2019 ben 6 pole position, due trionfi su tracciati iconici, diventando l’unico pilota monegasco a vincere un Grand Prix di F1 e anche il più giovane della storia della Ferrari. Il futuro e i risultati in pista diranno chi sarà il pilota migliore tra Verstappen e Leclerc, di sicuro entrambi scriveranno pagine importanti del meraviglioso libro della Formula 1.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: