Mattia Binotto ha rivelato che la Ferrari non assumerà nomi altisonanti, aprendo tuttavia la porta all’approdo di nuovi tecnici.

L’addio di Simone Resta in direzione Haas ha provocato l’ennesimo cambiamento al vertice della direzione tecnica della Ferrari. Come annunciato da Mattia Binotto, il ruolo di Resta (responsabile del telaio) sarà assunto da Enrico Cardile, attualmente capo del reparto di Performance Development. Il Team Principal della Rossa ha tuttavia rivelato che il Cavallino Rampante non nominerà né assumerà un direttore tecnico, di fatto eliminando questo ruolo. La figura di riferimento del reparto tecnico diventerà proprio Cardile.

Queste le parole di Binotto, riportate da Racefans.com: “Non ci sarà un direttore tecnico. Dato che Simone Resta si trasferirà al di fuori della nostra organizzazione, i suoi incarichi saranno assunti da Enrico Cardile, che oggi è responsabile dell’intera area del telaio. Perciò non abbiamo un direttore che si occupa di tutte le divisioni del reparto tecnico esistenti in Ferrari, come quella della Power Unit, della catena di distribuzione ecc. Ma Enrico Cardile coprirà il ruolo in precedenza di Simone Resta”.

Il Team Principal della Ferrari ha inoltre aperto alla possibilità di assumere nuovi tecnici: “Se stiamo cercando nuovi membri del team per rinforzare la nostra organizzazione? Penso che sia un tema sul quale la Ferrari si è sempre mostrata aperta e di ampie vedute. Ovviamente penso che sia importante per noi guardare al di fuori ed accertarci che, se identifichiamo una o più persone, queste portino un valore aggiunto alla Ferrari”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: