F1- Ci si aspetterebbe che per l’ormai ex team principal della Ferrari, a cui è di recente subentrato Fredric Vasseur, la situazione a livello di carriera più difficile potesse essere proprio quella del vedersi costretto a lasciare il team per cui così tanto assiduamente è costantemente aveva lavorato, ma non sembrerebbe essere così stando a quanto riportato dall’ingegnere di Losanna. 

Binotto ha infatti confermato che la parte più difficile della sua carriera da team principal in F1 è stata quella di dover informare Sebastian Vettel del mancato rinnovo del suo contratto proprio con la scuderia di Maranello con cui lui tanto sperava di vincere il 5 titolo mondiale.

Riflettendo sul tempo trascorso dal tedesco nello sport e alla Ferrari, Binotto ha dichiarato: “Innanzitutto, Sebastian è un grande, grande pilota, e non credo che sia io stesso a dirlo, è davvero ciò che ha ottenuto: fantastico, eccezionale, sorprendente. Come Ferrari, siamo stati fortunati ad averlo in squadra e sono stati sei anni importanti. Ha portato molto come pilota, ma più di questo, penso che abbia portato molto come persona, e ogni singolo fan della Ferrari ama ancora Sebastian. Penso che sia un dato di fatto, poiché ogni singolo fan ama ancora la Ferrari, penso che noi in Ferrari, tutte le persone in Ferrari, lo amiamo ancora, ed è così che ci sentiamo. Sono stati anni incredibili, credo”, ha aggiunto.

Binotto ha poi parlato della decisione di lasciar andare Vettel, ha ricordato: “[È stato] difficile per me, arrivando alla fine, in qualche modo annunciargli che non avremmo rinnovato. Questo forse è stato il compito più difficile che ho svolto durante la mia carriera. Quando ami una persona del genere e ti piace davvero lavorare con lui, è sempre difficile arrivare alla fine.”

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: