La Ferrari si dimostra competitiva nelle libere 2 di Barcellona, con Charles a pochi millesimi da Bottas e dal leader Hamilton. Ottime le Alpine che sono dietro alla rossa, mentre Verstappen ha commesso un errore nel giro veloce ed è solo nono.

Le libere 2 del Gran Premio di Spagna che si correrà a Barcellona hanno messo in mostra un grande equilibrio. Davanti a tutti ci sono le solite Mercedes, con Lewis Hamilton che ha siglato il miglior tempo in 1’18”170 calzando un treno di gomme Soft. Staccato di poco più di un decimo c’è Valtteri Bottas sull’altra W12, anche se le frecce nere sono state le vetture che hanno migliorato di meno con la mescola più morbida, dominando invece con le Medie.

A sorpresa, in terza posizione c’è la Ferrari con Charles Leclerc. Il monegasco è a solo 29 millesimi da Bottas, ma ha messo in mostra un ottimo comportamento della SF21 siglando il record nel terzo settore, storicamente ostico per il Cavallino. L’1’18”335 messo a segno dalla vettura #16 fa ben sperare la Scuderia di Maranello, con Carlos Sainz che si è piazzato all’ottavo posto a mezzo secondo dal battistrada. Ad uscire soddisfatti dal venerdì del Montmelò sono sicuramente i membri dell’Alpine. I progressi del team francese sono stati confermati dal quarto tempo di Esteban Ocon, seguito a ruota da Fernando Alonso. Ad Enstone il duro lavoro di recupero dopo un brutto avvio di stagione procede spedito, ed i primi risultati non stentano ad arrivare.

Molto bene anche le AlphaTauri, con Pierre Gasly sesto davanti al giovane Yuki Tsunoda. A chiudere la top ten ci sono le Red Bull targate Honda di Max Verstappen e Sergio Perez, al termine di un pomeriggio non troppo semplice. Il crono dell’olandese è arrivato con gomma gialla, visto che nella simulazione di qualifica ha commesso un errore alla nuova curva Caixa, abortendo il tentativo. Il messicano ha girato poco nella prima fase, non andando oltre il decimo tempo.

Passo indietro per l’Aston Martin dopo l’ottima prima sessione: Sebastian Vettel è undicesimo e riesce costantemente a far meglio di Lance Stroll, visto che il canadese è solo quattordicesimo. Si conferma in forma Antonio Giovinazzi, tredicesimo a bordo dell’Alfa Romeo Racing, mentre Kimi Raikkonen ha chiuso sedicesimo. La McLaren prosegue nel suo classico lavoro del venerdì, in cui non cerca le prestazioni. Lando Norris è dodicesimo a circa un secondo dalla vetta, mentre Daniel Ricciardo ha di poco fatto meglio rispetto ad Iceman. In chiusura ci sono le Williams davanti alle Haas, che chiudono lo schieramento come di consueto. Alle 12 di domani le terze libere.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: