F1 – La Ferrari ha lasciato l’amaro in bocca pressoché a tutti nel 2022, perché a fronte di una partenza eccezionale la fine del percorso iniziato in Bahrein e conclusosi ad Abu Dhabi 8 mesi più avanti è stato disarmante per tutti, piloti e tifosi inclusi. Ora si parla già di 2023 con le monoposto che verranno a poco a poco presentate verosimilmente nel corso del mese di febbraio prima di prendere il via in pista con i consueti test pre stagionali. In Ferrari si deve essere discusso molto e alcuni errori strategici e di gestione della Scuderia devono aver pesato e non poco visto che sulla testa di Binotto è calata la pesante mannaia dei piani alti che hanno preferito rimpiazzare l’ingegnere di Losanna con l’ormai ex team principal della Alfa Romeo, decisione che ha fatto storcere il naso a molti che credono che i problemi della Rossa abbiano radici ben più profonde, ma non per Mario Andretti che ha invece visto con una luce particolarmente positiva il nuovo arrivo:

Penso che abbiano un pacchetto competitivo, e lo hanno dimostrato nel 2022, non cambieranno molte cose dal punto di vista tecnico per il prossimo anno, a parte qualche aggiornamento, quindi credo che la Ferrari sarà presente, e lo spero, perché è un bene per la F1. Ci saranno alcuni cambiamenti, ma la coppia di piloti rimarrà la stessa e questo è un bene. Penso che sia un’ottima accoppiata. Leclerc e Sainz si completano bene a vicenda e ognuno è in grado di vincere, lo abbiamo già visto. La Ferrari potrebbe essere molto forte nel 2023 ed essere una vera contendente per il campionato. Inoltre – ha aggiunto Andretti – non credo che ne usciranno male, con la partenza di Binotto. La parte umana è molto importante, ma l’equipaggiamento è più importante, e questo c’è, senza dubbio. Credo che abbiano ammesso alcuni errori commessi, mentre Carlos e Charles discuteranno di alcune cose che non potranno ripetere. Non è insolito che questo accada in una squadra. Ovviamente le cose potrebbero andare meglio, ma tutti possono unirsi e risolvere i problemi. A volte si impara dagli errori e ho molta fiducia che la Ferrari sarà competitiva nel 2023″.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: