Hamilton che può definitivamente chiudere la partita iridata contro Vettel

Il circus della Formula 1 riaccende i motori ad Austin, per la quarantesima edizione del GP degli Stati Uniti. Si tratta della settima apparizione del tracciato texano nel calendario del mondiale, mentre negli anni 2000 si era corso ad Indianapolis. Nel 2018 il titolo iridato piloti potrebbe essere assegnato proprio qui, come avvenne nel 2015 quando Lewis Hamilton vinse portando a casa il terzo mondiale della sua carriera. Anche in questo caso, sarà l’inglese che potrà mettere le mani sulla quinta corona iridata, con la quale andrebbe ad eguagliare Juan Manuel Fangio.

Nel mondiale Lewis è a quota 331 punti, vale a dire con un tranquillo +67 su Sebastian Vettel che insegue mestamente a 264. Mercedes vicina al quinto trionfo consecutivo nei costruttori, con 78 lunghezze di vantaggio nei confronti della Ferrari ( 538 punti contro 460). Austin è sempre stata terra di conquista per Hamilton, che qui ha sempre vinto tranne che nel 2013, quando a trionfare fu Vettel con la Red Bull. L’inglese si impose anche nel 2007 con la Mclaren, in occasione dell’ultima edizione disputata ad Indianapolis.

La Ferrari è tornata in un evidente stato di inferiorità tecnica rispetto alla concorrenza del team di Brackley, con Hamilto che ha messo a segno un poker di vittorie consecutive da Monza in poi. Tutto ciò ha tagliato le gambe al Cavallino, che ha annunciato che negli USA porterà l’ultimo pacchetto evolutivo sulla SF71-H. La Mercedes ha dalla sua la tranquillità di poter gestire gli enormi vantaggi nelle classifiche, forte di una W09 tornata nettamente la macchina da battere. I domini in Russia ed in Giappone sono stati disarmanti per la concorrenza, con due doppietta mai messe in discussione e che hanno mostrato quanto la casa della stella a tre punte abbia lavorato bene in questo finale di stagione. La terza in comodo sarà come al solito la Red Bull, tornata molto competitiva da Singapore in avanti ma spesso a discapito della stessa Ferrari, che sia nella gara in notturna che a Suzuka ha concluso alle spalle delle vetture di Adrian Newey.

Hamilton vincerà il titolo ad Austin ? Sembra molto probabile ma tutto puo’ succedere  per le scommesse F1 NetBET in caso di ulteriore doppietta e con Hamilton vincente, l’inglese sarebbe matematicamente campione del mondo per la quinta volta. Per Vettel e la Ferrari si tratterebbe dell’ennesima sconfitta ed umiliazione, perchè la Mercedes ha dimostrato di saper uscire alla perfezione da un momento difficile come quello seguito al GP del Belgio. La casa di Maranello non ci è riuscita affatto e tutte le speranze sono riposte nell’arrivo di Charles Leclerc, che arriverà a vestirsi di rosso la prossima stagione.

Di seguito riportiamo gli orari del GP degli Stati Uniti:

Palinsesto Sky (Dirette)

Venerdì 19 Ottobre 2018
Prove Libere 1, ore 17:00 – 18:30
Prove Libere 2, ore 21:00 – 22:30

Sabato 20 Ottobre 2018
Prove Libere 3, ore 20:00 – 21:00
Qualifiche, ore 23:00

Domenica 21 Ottobre 2018
Gara, ore 20:10

Palinsesto TV8 (Dirette)

sabato 20 ottobre
Qualifiche, ore 23:00

domenica 21 ottobre
Gara, ore 20:10

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: