Il circus della Formula 1 torna a tingersi di tricolore. Dal 2019 infatti, al volante dell’Alfa Romeo Sauber ci sarà il nostro Antonio Giovinazzi, che affiancherà Kimi Raikkonen a bordo della monoposto elvetica. Per Antonio non si tratterà di un debutto assoluto, dato che ha già avuto modo di guidare in Australia ed in Cina nel 2017 sempre al volante della Sauber, al posto dell’infortunato Wehrlein che riprese poi il proprio sedile nel successivo GP del Bahrain.

Finalmente un italiano tornerà a tempo pieno in Formula 1. Non succedeva dal 2011 con Trulli e Liuzzi

Si tratta di un successo vero e proprio anche per la Ferrari Driver Academy, che dopo stagioni difficili è invece riuscita a portare Charles Leclerc proprio a Maranello e Giovinazzi in Sauber, dunque due giovani talenti che ora avranno le loro grandi occasioni. Finisce invece l’avventura nel mondiale per Marcus Ericsson, dopo cinque stagioni in cui non ha mai dimostrato di valere un sedile nella massima formula.

Sicuramente una splendida notizia per l’automobilismo italiano, che non vedeva un pilota impegnato per tutto l’arco della stagione: l’ultima volta fu nel 2011, quando Vitantonio Liuzzi sulla Hrt e Jarno Trulli sulla Lotus presero parte al mondiale. Ora tocca a Giovinazzi, al quale non possiamo che augurare una buona fortuna per questa splendida avventura.

di Giovanni Messi 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: