Fernando Alonso è pronto a tornare in azione in F1 durante i test di martedì della Renault a Barcellona

Archiviato il Gp del Nurburgring (qui la sintesi), terminato nel migliore dei modi per la Renault con il podio conquistato da Daniel Ricciardo, la scuderia francese si prepara a tornare in pista al Montmelò, per dei test, con al volante Fernando Alonso. Il due volte campione del mondo di F1 dovrebbe guidare la macchina attuale, in quella che sarà classificata come giornata promozionale, o filming day. Come tale, consentirà di coprire una distanza di soli 100 km.

Il team non ha ancora confermato ufficialmente la sua uscita a Barcellona, ma subito dopo che Ricciardo ha ottenuto il primo podio dell’era ibrida per la ‘giallona’ nel Gran Premio dell’Eifel, in termini di pubbliche relazioni non potrebbe esserci un tempismo migliore.

Subito dopo il GP, interpellato sui test, il team principal, Cyril Abiteboul, ha detto: “Mi dispiace, non posso né confermare né negare”. Per contro, un portavoce del circuito catalano ha dichiarato ad Autosport: “Martedì abbiamo attività in pista, ma il nostro cliente è riservato”.

Non è noto se il team porterà in pista anche la vettura del 2018, in modo da non essere soggetta ad alcuna restrizione di chilometraggio. Strategia che AlphaTauri ha già utilizzato ad Imola ad inizio stagione. In ogni caso, il team ha la vettura già pronta a partire, dato che l’ha utilizzata ad inizio stagione, in Austria, per una due giorni di test con Ricciardo ed Ocon.

Fernando al lavoro con gli ingegneri

Sebbene non abbia voluto confermare il test, Abiteboul ha affermato che Alonso ha seguito da vicino i progressi della squadra, inviando messaggi durante l’ultimo week-end di gara. Segno dell’impegno che lo spagnolo sta dedicando al progetto. Fernando si è messo al passo nelle ultime settimane, trascorrendo del tempo presso lo stabilimento di Enstone e lavorando con gli ingegneri.

“Abbiamo ricevuto un messaggio prima, durante e dopo la gara”, ha detto Abiteboul. “Sareste impressionati nel misurare il suo livello di interesse. E più la stagione va avanti, con il progresso della squadra e della macchina, più inizia ad interessarsi al 2021. Penso che Fernando sia come uno squalo, attacca non appena inizia a vedere quello che vuole. Vedo uno squalo affamato.

A proposito dell'autore

Cresciuto nel mito di Schumacher e della "rossa", appassionato di F1 e di motori, Copywriter e Marketer. Follow me: Linkedin: @Michele Cozzola

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: