Per favorire i sorpassi è stata aggiunta un’ulteriore parte del tracciato dove poter usare l’ala mobile

Il Gran Premio d’Australia 2018 in programma a Melbourne questo fine settimana aprirà una nuova era della Formula 1, con tantissime novità rispetto al passato. Una di quelle dell’ultim’ora è senz’altro l’aggiunta da parte della FIA di un terzo tratto di utilizzo del DRS, il dispositivo dell’ala mobile utilizzato per facilitare i sorpassi.

In Australia, oltre che negli ormai soliti punti del rettilineo principale e quello che segue la prima chicane, tale meccanismo sarà a disposizione dei piloti anche tra la curva 12 e la 13, anche se per solo un brevissimo tratto di 250 metri.

La lunghezza estremamente ridotta della nuova zona DRS ha suscitato scetticismo, in molti hanno dubbi sul fatto che dia la possibilità di aumentare i sorpassi: “250 metri potrebbero non essere sufficienti per accumulare un vantaggio in termini di velocità, lo scopriremo solo quando saremo in pista”, ha commentato un ingegnere. Il detection point che autorizzerà l’utilizzo del DRS sarà posto 170 metri prima della curva 11.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: