A distanza di qualche giorno continua a tenere banco la vicenda del contatto tra Lewis Hamilton e Max Verstappen.

Dopo la gara di Silverstone, i rapporti tra i due duellanti per il titolo Max Verstappen e Lewis Hamilton, non saranno più gli stessi.

Christian Horner, team principal della Red Bull, ci è andato giù pesante contro il sette volte campione del mondo:”Se n’è fregato della sicurezza. Ogni pilota è consapevole che tentare un sorpasso in quella curva comporta un grande rischio. Non infili una ruota all’interno in quel punto senza pensare che non possano esserci conseguenze enormi.Siamo stati fortunati che Max non si sia fatto male nonostante una decelerazione di 51G, ma questa cosa mi fa arrabbiare molto. L’errore di valutazione, o la mossa disperata, è stato punito con 10 secondi, ma se fosse andata peggio quella penalità sarebbe sembrata piuttosto misera”.

Un comportamento non tollerabile, a detta di Horner, da un sette volte campione del mondo:“Se guardate le immagini potete vedere come sia arrivato largo in curva perché ha portato troppa velocità. Questo è un errore che si può attendere da dilettante, non da un sette volte campione del mondo. Siamo stati fortunati che nessuno si sia ferito gravemente”.

In difesa del 36enne di Stevenage, è intervenuto il team principal della Mercedes, Toto Wolff, certo della sportività del suo pilota:«Hamilton è l’opposto di un pilota scorretto . È un pilota assolutamente sportivo, mai stato coinvolto in grandi o gravi incidenti. Mantiene sempre il suo contegno e l’incidente di domenica non lo ha turbato più di tanto».

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: