Clamoroso caso in California dove un inseguimento è terminato con la fuga del ricercato e l’auto della polizia ferma al palo.

Una Tesla della polizia, l’auto elettrica per antonomasia, nella Bay Arena californiana ha permesso la fuga di un malvivente che ha approfittato della batteria scarica dell’auto per dileguarsi.

Alla radio l’agente del Fremont ha dato l’allarme: “Ho appena realizzato che ho la batteria bassa, ne ho per sei miglia sulla Tesla, così lo posso perdere in un secondo“.

Per il ricercato è stato di sicuro un colpo di fortuna, ma gli agenti di polizia fanno sapere alla Cnn che “succede di tanto in tanto, soprattutto se un agente ritorna alla stazione per prendere un rapporto e poi non torna per strada“.

La Tesla, una Model S (in versione 85) del 2014, non è era completamente carica al momento del pattugliamento, ma è inquietante che un pericoloso malvivente sia riuscito a scappare a causa della limitata capacità della batteria della vettura americana.

Non abbiamo una policy definita per il rifornimento – ha spiegato la portavoce – ma le linee guida prevedono che l’auto sia carica almeno a metà all’inizio del turno. E in questo caso era così“.

Con la Tesla piantata in strada, sono arrivate altre volanti della polizia in soccorso ma l’operazione a quel punto era ad alto rischio per gli automobilisti. L’auto del sospetto, infine, è stata trovata abbandonata nella zona di San José dalla polizia della California State Highway Patrol.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: