Il suo concetto è chiaro: l’Italia, nel mondo dei motori, deve avere un ruolo centrale all’altezza della sua storia e tradizione.

Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Aci, lo afferma chiaramente in un’intervista riportata da Tuttosport. Il suo primo elemento di soddisfazione è la conferma nel calendario del circus degli appuntamenti di Monza e Imola anche per il 2024. “La conferma – dice- è la concreta dimostrazione della bontà degli enormi sacrifici compiuti dall’Automobile Club d’Italia per organizzare due Gran Premi nel nostro paese malgrado la crescente richiesta da parte di tanti paesi di voler ospitare un evento così prestigioso come un Gran Premio di Formula Uno”.

A Imola si correrà il 19 maggio 2024 e sarà un ritorno molto atteso vista la cancellazione subita quest’anno dal Gran Premio di Emilia Romagna a causa dell’emergenza alluvione. A Monza si correrà il primo settembre. mentre cresce l’attesa per l’edizione 2023 della kermesse brianzola del 3 settembre.

“Ora- conclude Sticchi Damiani – ci stiamo impegnando per garantire che l’Italia continui ad avere un ruolo centrale nel Mondiale di Formula Uno per tanto tempo”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: