Carlos Sainz si è reso protagonista di un’ottima gara la scorsa domenica in territorio austriaco. Lo spagnolo è partito con le gomme hard dopo che il sabato ne lui ne il suo compagno di squadra Charles Leclerc erano riusciti a qualificarsi per il Q3 con le gomme gialle: scelta libera quindi per la partenza di domenica.

In casa Ferrari hanno giustamente deciso di differenziare con il monegasco che è partito con le gomme gialle, mentre lo spagnolo ha preferito partire con le vie che per effettuare il suo pit stop il più tardi possibile: la seconda strategia ha decisamente pagato. Sainz è anche arrivato nel finale com gomme più morbide e più nuove ed è riuscito proprio negli ultimi metri del GP a prendere quella tanto agognata posizione su Perez che Leclerc per ben due volte si è visto strappare dal messicano. 

 “Abbiamo inchiodato la strategia per due fine settimana di fila“, ha detto Sainz.  “P6, P5, sto iniziando ad essere un po’ più il Carlos che voglio essere in Ferrari e stiamo iniziando a fare le gare nel modo in cui vogliamo farle. Era [lo scenario migliore] finire P5″, ha detto.  “È stato un buon risultato soprattutto dopo aver lottato molto al primo giro con la gomma dura.  È stata una scelta un po’ audace iniziare con le dure, soprattutto sentendo il grip nel giro di formazione e al primo giro ho pensato “whoa, qui lotterò davvero contro le medie e le morbide. Ma in qualche modo sono riuscito a farcela, sono rimasto paziente e ho fatto uno stint molto lungo sulle dure, penso che siano stati 50 giri, e l’attacco alla fine è stato molto divertente.  Siamo riusciti a mettere insieme un ottimo quinto posto, quindi sono molto felice”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: