La notizia della positività di Lewis Hamilton al Covid-19, e del suo conseguente allontanamento dall’imminente Gran Premio di Sakhir in favore di George Russel, ha determinato il concretizzarsi di una vecchia e costante provocazione di alcuni fan della F1 di tutto il mondo: voler vedere cosa farebbe un qualunque altro pilota alla guida dell’astronave W11 di Hamilton.

Chiunque, almeno una volta, si è chiesto se il dominio di Lewis Hamilton di questi ultimi anni sia stato dovuto più alla sua (indiscussa e sacrosanta) bravura o più alla sua (inarrivabile) Mercedes. Da qui, il pensiero fantasioso di immaginare cosa farebbe Hamilton su una macchina diversa, o al contrario, cosa farebbe un altro pilota al posto suo.

Allo stesso modo, chiunque in questi anni si è chiesto almeno una volta se Valtteri Bottas “ci è o ci fa”, ovvero se il suo ruolo di comparsa porta-punti Mercedes e nulla più sia dovuto più alla sua (presunta) incapacità di competere per il titolo con Hamilton, o più al suo (presunto) vincolo contrattuale che gli impedirebbe di impensierire concretamente Hamilton, nonostante magari ne avrebbe le capacità.

Ebbene, a causa dell’allontanamento di Hamilton per positività al Covid-19, ora molti di questi dubbi atavici potranno essere veramente in parte sciolti in questo prossimo Gran Premio di Sakhir.

A sostituire Hamilton inoltre non ci sarà il terzo pilota Mercedes Stoffel Vandoorne, bensì il giovanissimo e talentuosissimo pilota della Williams George Russel, pilota già in orbita Mercedes e da molti indicato come futuro “predestinato” successore di Hamilton.

Le premesse per seguire molto attentamente il prossimo Gran Premio sono quindi molto interessanti, soprattutto per le implicazioni derivanti da alcuni possibili risultati finali:

1) Russel fa un weekend spaventoso e domina fino a stravincere il Gran Premio.
Tale (improbabile) risultato mostrerebbe quanto la Mercedes sia fondamentale per il dominio di Hamilton, e quanto Russel sia un fenomeno predestinato. Allo stesso modo, confermerebbe in modo definitivo e umiliante la totale incapacità di Bottas di contrastare Hamilton per il titolo, nonchè la sua inadeguatezza alla guida di una Mercedes, che, a quel punto, meriterebbe qualcun altro.

2) Russel vince il Gran Premio ma senza dominarlo, lottando a viso aperto con Bottas e gli altri.
Tale (possibile) risultato mostrerebbe quanto Hamilton sia importante per il dominio Mercedes e quanto Russel sia un fenomeno. Allo stesso modo, confermerebbe l’incapacità di Bottas di contrastare Hamilton per il titolo.

3) Russel fa una discreta gara, ma vince Verstappen (esempio).
Tale (probabile) risultato mostrerebbe quanto Hamilton sia fondamentale per il dominio Mercedes e quanto Russel sia potenzialmente un pilota adeguato per la Mercedes e gli alti livelli. Allo stesso modo, confermerebbe l’incapacità di Bottas di contrastare Hamilton per il titolo.

4) Il Gran Premio è vinto e dominato da Verstappen (esempio), con Russel e Bottas ad inseguire.
Tale (possibile) risultato mostrerebbe quanto Hamilton sia cruciale per il dominio Mercedes e quanto Russel sia un pilota forte ma ancora acerbo per gli alti livelli. Allo stesso modo, confermerebbe in modo definitivo e umiliante la totale incapacità di Bottas di contrastare Hamilton per il titolo, nonchè la sua inadeguatezza alla guida di una Mercedes, che, a quel punto, meriterebbe qualcun altro.

5) Bottas vince il Gran Premio ma senza dominarlo, lottando a viso aperto con Russel e gli altri.
Tale (probabile) risultato mostrerebbe quanto Hamilton sia importante per il dominio Mercedes e quanto Russel sia potenzialmente un pilota adeguato per la Mercedes. Allo stesso modo mostrerebbe che Bottas, in assenza di Hamilton, saprebbe mettersi in mostra e magari competere per il titolo.

6) Bottas fa un weekend spaventoso e domina fino a stravincere il Gran Premio.
Tale (possibile) risultato mostrerebbe quanto la Mercedes sia fondamentale per il dominio di Hamilton, e quanto Bottas sia palesemente impedito contrattualmente dal lottare a viso aperto con Lewis.


IN CONCLUSIONE
La prestazione di George Russel sarà sicuramente al centro di tutta l’attenzione, ma la chiave di volta di questo weekend di gara per quanto riguarda le riflessioni è senz’altro Valtteri Bottas: dall’analisi dei precedenti possibili scenari si vede chiaramente quanto questo Gran Premio potrebbe essere la “prova del 9” per quanto riguarda la sua valutazione definitiva come pilota.

In ogni caso, in qualunque modo finisca una cosa è certa: sia se venisse fuori che Bottas è veramente incapace di lottare per il titolo, sia se venisse fuori che in realtà le capacità per farlo le avrebbe ma che è impedito dal contratto, data la manifesta superiorità Mercedes rispetto agli altri team, significherebbe che Hamilton è davvero, ogni anno, il vincitore annunciato ancora prima dell’inizio del campionato, facendo cadere tutto il castello di carte secondo cui Bottas gli farebbe “sudare” le vittorie, come spesso dichiara in modo convinto.

Il che, sicuramente, fa male allo spettacolo.

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: