Quella passata per i tifosi ferraristi è stata una stagione di delusioni, illusioni, sogni e speranze infrante. Dopo il promettente inizio di campionato in cui Vettel aveva fatto intendere di essere l’uomo da battere, a causa della crescita della Mercedes, della perfezione di Hamilton e dei gravi e numerosi errori che hanno visto protagonista il tedesco, il sogno di riportare il titolo a Maranello è andato in fumo. Hamilton ha dimostrato, qualora ce ne fosse ancora bisogno, di essere il più forte pilota in circolazione e nessuno, ad oggi, sembra in grado di impensierirlo realmente.

FONTE: Facebook

Sebastian Vettel

Il campione tedesco, dopo un inizio di stagione da dominatore assoluto, si è perso. Vuoi per problemi alla sua monoposto, vuoi per errori tecnici e per cali di concentrazione, Vettel ha lasciato troppi punti per strada e, dopo il GP di Germania, ha iniziato a perdere fiducia nei propri mezzi e nella propria squadra. Di contro, come detto, Hamilton si è reso protagonista di una stagione pressoché perfetta. “The Hammer”, infatti, ha probabilmente concluso la miglior stagione della sua carriera ed è apparso in continua e costante crescita ed è stato capace di mettere in fila una serie di record che lo stanno proiettando di diritto nella storia di questo sport. Hamilton ha vinto il duello con Vettel innanzitutto dal punto di vista mentale, dimostrando un controllo ed una freddezza senza precedenti. Non è un caso, pertanto, che l’inglese sia ancora quotato come il favorito assoluto per la conquista del prossimo titolo piloti, evento giocabile anche grazie al bonus di benvenuto sulle scommesse. La Mercedes e l’inglese sembrano aver formato una coppia imbattibile e chissà che con l’arrivo di Leclerc in casa Ferrari anche Vettel possa riuscire a trovare nuove motivazioni.

FONTE: Facebook

Charles Leclerc

Il fenomeno monegasco, dopo aver dominato nelle serie minori, durante la scorsa stagione è stato chiamato a dimostrare tutto il suo talento anche “tra i più grandi”. Leclerc nel suo primo anno in F1 ha sorpreso tutti e, a bordo della sua Alfa Romeo Sauber, si è reso protagonista di alcune gare indimenticabili, risultando in più di una occasione come “primo degli altri”, ovvero come primo pilota alle spalle dei piloti Ferrari, Red Bull e Mercedes. Non è un caso, pertanto, che il team di Maranello abbia deciso di puntare fortemente su Leclerc: grazie alla sua capacità di abbinare al suo talento innato una tranquillità ed un controllo da veterano, questo pilota sembra destinato ad essere un futuro campione del mondo. La sensazione è che con l’ingaggio di Charles Leclerc, la Ferrari abbia pescato un vero e proprio jolly. Resta solo da scoprire se il giovane talento sarà in grado di lottare sin da subito alla pari con Vettel, Hamilton e Verstappen per la conquista del titolo piloti o avrà bisogno di qualche stagione di ambientamento.

Dopo le delusioni della passata stagione, la speranza di tutti i tifosi ferraristi è che il prossimo anno possa essere quello buono per riportare il titolo a Maranello. I presupposti per fare bene ci sono tutti e Vettel e Leclerc potrebbero davvero ambire a qualcosa di importante.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: