Appena 29 millesimi separano la rossa da Hamilton, seguono Bottas e Raikkonen. Lontane le Red Bull

Le ultime libere di questo GP d’Austria hanno regalato una sorpresa dopo i responsi di ieri: davanti a tutti c’è infatti la Ferrari #5 di Sebastian Vettel, autore del nuovo record del tracciato in 1’04”070 con le gomme UltraSoft ( finalmente performanti ed utilizzate da tutti i piloti).

Incollato al leader troviamo la Mercedes di Lewis Hamilton, a soli 29 millesimi dall’eterno rivale vestito di rosso. Tezo è Botta con l’altra W09, staccato di poco più di un decimo dal tandem di testa. Si vede una SF71-H migliorata come guidabilità rispetto al venerdì, specialmente nei primi due settori. Nel terzo la Mercedes ribadisce la sua supremazia, ma appare impossibile fare dei pronostici per le qualifiche vista la vicinanza dei primi tre.

In grossa difficoltà ancora una volta Kimi Raikkonen. Iceman si becca quattro decimi netti dal compagno di squadra, continuando a faticare con la sua monoposto. Non va molto meglio in casa Red Bull, con Verstappen e Ricciardo che pagano quasi un secondo da Vettel. Per l’olandese anche un problema tecnico che lo ha costretto a parcheggiare la RB14 lungo la pista. Il GP di casa per il team dei bibitari non è certo partito nel migliore dei modi.

Continuano a dominare tra gli altri le Haas. Grosjean è settimo e staccato di appena 25 millesimi da Ricciardo, mentre Magnussen è subito dietro di lui. Sainz e un eccellente Leclerc chiudono la top ten, anche se il monegasco ha subito la stessa sorte di Verstappen dovendo fermarsi sul tracciato con la sua Alfa Romeo-Sauber.

In undicesima piazza l’altra Renault di Hulkenberg, davanti a Gasly, Ocon, Perez ed Alonso. Nelle ultime posizioni si situano Ericsson, Hartley e Vandoorne. Come al solito chiudono le Williams, con Stroll finalmente davanti a Sirotkin.

Alle ore 15 scatteranno le qualifiche.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: