Nei giorni scorsi, la FIA ha apportato delle modifiche sostanziali in merito al regolamento tecnico della stagione F1 2021.

F1 2021- Con il nuovo patto della Concordia firmato lo scorso 31 ottobre da tutti i team, la F1 vivrà una vera e propria rivoluzione progettuale. Gli ingegneri dovranno così partire da un foglio bianco per progettare vetture che permetteranno più duelli ravvicinati. Si stima che le vetture perderanno solo il 5-10% del carico aerodinamico in fase di inseguimento.

Uno degli aspetti che è stato rivisto dal Consiglio Mondiale del Motorsport è il design dell’ala anteriore. Per non avere un carico aerodinamico significativo, la FIA ha abolito l’effetto downwash, design dell’ala che generava turbolenze.

Oltre a questo la FIA ha rivisto inoltre alcune nozioni per quanti riguarda gli endplate (paratie laterali) delle ali e della carrozzeria per dare modo ai team di sfruttarli come area destinata agli sponsor.

Figlio del grave incidente accaduto in F2 tra Hubert e Correa, anche la sicurezza è stato un punto fondamentale dell’ultima riunione. Innanzitutto la FIA ha richiesto test crash molto più severi per gli impatti frontali, laterali e posteriori.

La FIA, inoltre, si è concentrata su quelle piccole parti che, staccandosi, potrebbero essere molto pericolose per i piloti. A questo proposito la FIA ha chiesto di introdurre di cavi di ritenzione per le strutture anti intrusione al posteriore e l’ala posteriore.

Anche la tensione generata dalla power unite di una monoposto è stata al centro dell’attenzione. Infatti, saranno migliorate le misure di sicurezza per prevenire i rischi di eventuali scariche elettriche.

Tutto ciò, però, porterà un aumento dei costi che renderà ancor più difficile rispettare il budget cap ( fermo a 175 milioni di dollari) imposto dalla FIA. Per venire in contro ai team, Kulite sarà l’unico fornitore dei sensori di pressione e temperatura per il triennio 2021-2023.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: