Ci siamo lasciati sabato con un mio pronostico sbagliato a quanto pare, pensavo che rosberg fosse risucchiato dietro in partenza e infatti ricciardo lo ha superato ma poi la frittata della ferrari ha compromesso tutto in effetti la red bull aveva le potenzialità per arrivare a podio e lo ha fatto col secondo pilota, bravo e fortunato rosberg con l’australiano che buca una gomma, a filare via liscio liscio senza dover guardarsi le spalle, questa mercedes amg è fortissima di più di quanto si creda e non è affatto al limite come tanti dicono, soprattutto gli esperti che commentano in tv, dicono delle cose che mi fanno venire l’orticaria, Hamilton che rompe delle parti perché la mercedes amg, secondo loro, è pressata dalla ferrari e quindi deve far ricorso al massimo della propria potenza, ma scusate, commentatori, la guardate la classifica sì o no? Vabbe che dovete far stare attaccati gli ascoltatori alla televisione, ma sparare scemenze non è professionale, forse gli anglo-tedeschi non vinceranno passeggiando alla fine ma intanto il biondino vi saluta e se ne va come certe macchine in autostrada con 100 cavalli più della vostra, che sembrano andare piano quando le vedi nello specchietto ma poi scompaiono nel nulla in un batter d’occhio, ma torniamo al pronostico credevo che vettel vincesse questa volta superando il compatriota con le gomme più morbide e poi scegliendo la strategia migliore e che ricciardo arrivasse terzo, nei miei pensieri non è mai apparso raikkonen a podio, sarà pure veloce il finlandese ma non lo vedo in grado di competere con i più giovani, c’è poco da fare con l’età i riflessi peggiorano e si è meno motivati, e poi si porta addosso la sfiga che lo ha perseguitato l’anno scorso, come disse quel tale presidente, meglio un allenatore fortunato che uno bravo, e se pensiamo che la ferrari è bersagliata dalla sfortuna chi volete che sarà nel mirino tutta la stagione? Quello che non capisco è a cosa serve la ferrari drive accademy se da anni a maranello non si sceglie di mettere un giovane al volante sempre queste scelte conservative perché c’è da sviluppare una macchina, ma si sa che ogni anno una macchina verrà sviluppata! Un po di coraggio ferrari! Lanciate un giovane per una volta, visto la toro rosso? Oppure ingaggiatelo e mandatelo a correre in un’altra squadra se avete paura ma poi riportatelo all’ovile e fatelo correre in rosso, magari un italiano se è bravo, i giovani sono più motivati, corrono col coltello tra i denti, hanno riflessi migliori ed imparano presto a guidare queste macchine dentro le quali sembra di essere alla consolle di un video gioco, e poi che danni mai possono combinare? Nel 2015 se ci fosse stato un verstappen al posto di raikkonen, credete forse che avrebbe fatto meno punti? O si sarebbe ritirato più volte del finlandese? La ferrari si comporta come una vecchia signora invece che come una giovane squadra, ma il mondo è diverso e bisogna attirarli i giovani a questo sport, immaginate che notizia sarebbe, un ragazzo di 18-19 anni alla guida della rossa, roba da sogno. Andiamo alla gara il biondino sosia del premio oscar leonardo di caprio che per anni ha inseguito il premio, sta preparando la strada per un titolo che anche lui insegue da anni, guida un po come il padre, nessun grande talento, ha la macchina migliore e l’unica cosa che deve fare è essere più regolare di Hamilton, che sembra più distratto dalle donne e dai social che concentrato sulla guida, forse comincia a essere soddisfatto ha vinto 3 titoli come il suo idolo Ayrton senna e magari quello è stato il suo obiettivo per anni per cui adesso è scarico, se poi ci si mette la sfortuna, a me non è mai piaciuto devo dirlo, e non per come guida, perché al volante è un asso, ma per come si è comportato negli anni, troppo intento a diventare una star e poi diciamolo gli ultimi due titoli li ha vinti passeggiando, forse è anche questo che lo ha messo fuori allenamento, ieri è stato aggressivo all’inizio della rimonta, ma poi ha mollato, sì aveva dei problemi alla macchina però poi ha rinunciato, un atleta non deve mollare mai, è la parola d’ordine dello sport sempre e comunque, non l’ho visto bene negli ultimi giri, gli ci vorrebbe un bel periodo di duro allenamento, sudore e cellulare chiuso nel cassetto, ritirarsi in mezzo al deserto o sui ghiacci, sudare e meditare e che il mondo dei social vada a quel paese per 2 settimane, vediamo come andrà in russia un gran premio dove la mercedes amg va liscia come l’olio e dove dovrà recuperare sul biondino. La polemica di vettel con kvyat, dico la mia, non ha avuto modo di esistere, raikkonen ha dovuto evitare rosberg che rientrava a chiudere la traiettoria non immaginava che chiudesse? Vettel era largo e ha dovuto evitare il finlandese e il russo si è ben infilato nella porta spalancata, che doveva fare non entrare perché prendeva la posizione ad un campione del mondo? Bravo kvyat ad essere poi costante ed attento forse la fortuna comincia a giragli bene, anche se come pilota non lo ritengo un top driver. Racer X



A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: