Si perchè la mitica 037 fu l’ultima vettura a trazione posteriore a battere le avversarie con la trazione integrale. 

Ci sono storie aneddoti, sfide nello sport che all’apparenza sembravano impossibili, ma si sa il bello dello sport ed in particolare del motorsport è che nulla si da per scontato! Una delle sfide più epiche e belle allo stesso modo fu quella del mondiale rally del 1983 dove si contrapposero due schieramenti completamente opposti.

Ma procediamo con ordine, innanzitutto all’epoca bisognava costruirne una piccola serie per potersi iscrivere al mondiale rally del gruppo B, così la Lancia costruì circa 200 esemplari della 037 stradale, montava un 4 cilindri da 2.0 litri con 16 valvole per cilindro, dotata di compressore volumetrico volumex, La Lancia 037 in versione stradale erogava una potenza di circa 205 cv, con questi numeri e con un peso piuma la vettura superava agevolmente i 220 km/h di velocità max e copriva lo 0-100 km/h in meno di 7 secondi.

Da un lato c’era l’Audi con la sua ben collaudata Quattro appunto a trazione integrale, dall’altra parte invece c’era la Lancia con la sua 037 con la sola trazione posteriore! Sulla carta nessuno dei tecnici e dei piloti Audi si preoccuparono più di tanto contro un’avversario così “semplice” con la sola trazione posteriore, anche perchè l’Audi veniva da un paio di stagioni praticamente perfette, dove fece man bassa di vittorie.

Appunto grazie al suo sistema innovativo di trazione integrale si impose fin da subito nei rally, dove tranne in alcune tappe i tragitti erano tutt’altro che semplici strade!

Già perchè tra salti, dossi, neve, ghiaccio e via dicendo i tracciati mettevano veramente a dura prova sia le capacità delle vetture intese come sollecitazioni meccaniche, e sia i piloti, che non dovevano sbagliare assolutamente nulla, non potendosi distrarre nemmeno un secondo visto che l’imprevisto era sempre dietro l’angolo!

Quindi tutti pensarono che anche la stagione rally del 1983 doveva essere essere un monologo Audi, ma non fu così! Già perchè il team Lancia mise insieme una squadra di tecnici, ingegneri, team manager e piloti, incredibilmente efficace, affiatata ed unita un vero e proprio dream team! Ed infatti contro ogni pronostico la Lancia con la sua 037 da rally con la sola trazione posteriore, riuscì incredibilmente a battere i tedeschi dell’Audi con la loro famigerata trazione quattro! 
Walter Rohrl pilota ufficiale Lancia
la definì così: “Era l’auto che più si adattava al mio stile di guida era perfetta!”

Purtroppo nel bene o nel male quella la Lancia 037 fu l’ultima auto a trazione posteriore a vincere un rally contro le vetture dotate della trazione integrale. Infatti dopo la 037 anche la Lancia per i rally scese in campo con la sua vettura a 4 ruote motrici, ossia la Delta S4, ma questa è un’altra storia meravigliosa…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: