Sempre un maggior numero di persone hanno deciso di destinare un budget limitato alla spesa automobilistica e questo per diversi motivi: il primo fra tutti è che l’automobile è un bene dagli alti costi di manutenzione e che continua a deprezzarsi nel tempo.

È per questo che con la crisi dell’auto, sempre più privati hanno dovuto fare i conti con il proprio portafoglio, optando per scelte più smart ed in grado di garantire il massimo servizio al minor prezzo.

Noleggio a lungo termine privati

E così è scoppiato il mercato del noleggio a lungo termine privati, che ha finito per accontentare tutti: dipendenti pubblici, liberi professionisti. Ma quand’è che il noleggio a lungo termine conviene?

Per poter esaminare questo aspetto bisogna affrontare una panoramica generale che comprenda necessariamente tutti i costi di manutenzione di un’auto, ad esempio, per chi non è esente, il costo del bollo auto, l’assicurazione full kasko, furto incendio oppure relativa all’infortunio del conducente. Questa voce copre la maggior parte delle spese annuali ed è variabile di città in città. Inoltre la manutenzione ordinaria e straordinaria può avere una spesa variabile spesso imprevista.

Solitamente gli italiani spendono per la propria automobile 3948 euro all’anno e recenti rilevazioni parlano di un incremento nel 2021 che supera del 16% quello del 2020. Le spese di manutenzione ed usura oscillano tra gli 800 e 2000 euro a seconda del profilo considerato, infatti ricordiamo che per le auto di grossa cilindrata la spesa può essere anche superiore. Si tratta di stime dell’Osservatorio autopromotec, secondo cui le spese per gli autoveicoli valgono complessivamente 180 miliardi di euro, pari al 10,2% del PIL del 2020.

Nel 2021 la manutenzione è costata 35 miliardi di euro, pari al 6,2% in più rispetto al 2020. Per le assicurazioni sono stati spesi 17 miliardi di euro, mentre per le tasse automobilistiche si è pagato 6,5 miliardi in totale, con un incremento del 16% rispetto al 2020. Pesa anche il costo degli pneumatici, con un + 16,5% pari a 2,5 miliardi di euro.

Perché conviene il noleggio?

Basta questa panoramica per capire che il costo di un’auto non si limita soltanto alla spesa dell’acquisto oppure al possesso di un bene. Perché quando arriva la rottura della frizione oppure degli pneumatici, ecco che all’improvviso cambiano drammaticamente tutte le prospettive di budget: le manutenzioni straordinarie infatti possono arrivare a costare molte centinaia di euro, si tratta di spese che vanno ad aggiungersi ai costi fissi, pesando inevitabilmente sulle proprie finanze.

E’ per questo che molti privati hanno deciso di noleggiare un’auto a lungo, senza versare alcun anticipo, contando su tutti i servizi inclusi e con un piccolo budget mensile. Costi fissi per tanti servizi: infatti nel noleggio auto a lungo termine per privati non ci si deve preoccupare della svalutazione dell’auto, si avrà anche la possibilità di cambiare automobile oltre a non doversi caricare del pagamento delle tasse e dei costi di manutenzione. Alcune case infatti concordano al termine del contratto, che può variare da 18 a 60 mesi, anche la possibilità di un acquisto agevolato dell’auto usata. La convenienza inoltre aumenta per le partite IVA che possono detrarre i costi del noleggio dal 40 al 100%, avendo così la possibilità di azzerare la spesa mediante la deduzione dalle tasse.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: