Nel quartier generale di General Motors è più di una semplice immaginazione, l’Hummer elettrica potrebbe prendere vita in un futuro prossimo. Il bestione che da sempre ha incarnato il principio di consumo estremo, potrebbe tornare con la tecnologia a zero emissioni.

Se svegliandomi da un sogno fantascientifico, avessi letto che persino l’Hummer era in procinto di diventare un’auto elettrica, avrei pensato all’imminente scoppio della terza guerra mondiale con i robot di Terminator.
I T1000 non hanno invaso la Terra, il petrolio non è del tutto prosciugato, come si diceva vent’anni fa, ma un giorno non lontano potremo scorgere un Hummer elettrico sulle nostre strade. Dai campi di battaglia alle highways americane, l’Hummer, con il suo motorone V8, ha incarnato quel mito di forza estrema che avrebbe potuto schiacciare qualsiasi cosa le si frapponesse lungo il cammino. Un carro armato, omologato per girare senza riflettere sul consumo monstre del mezzo e capace di soddisfare le esigenze off-roads dei suoi clienti. Con la sua mole di 2.194 kg, l’ammiraglia H1, consumava ben 4 km con un litro, ma grazie al serbatoio da 195 litri l’autonomia le permetteva di percorrere ben 750 km.

 

Un tuffo nell’immagine e nel rombo di allora che, ai più nostalgici, avrà fatto scendere più di una lacrima. Oggi l’Hummer ha l’assoluto bisogno di tornare, grazie ad una svolta, al passo con i tempi moderni. Per questo motivo, secondo Bloomberg, non si esclude una clamorosa conversione alle batterie agli ioni di litio. Un controsenso, forse una blasfemia su quattroruote, che Mark Reuss, presidente GM, ha dribblato con un: “Amo l’Hummer, ma non sono sicuro. Stiamo guardando tutto”.

[metaslider id=”28449″]

General Motors vorrebbe rilanciare Hummer come marchio autonomo, puntando alla produzione di furgoni e SUV elettrici. Non è un segreto che il marchio americano stia, inoltre, mirando ad entrare in concorrenza con Jeep nel segmento pick-up e fuoristrada innovative. All’inizio di quest’anno, GM era in trattativa per investire nella startup di camion elettrici Rivian, ma alla fine Ford ha avuto la meglio, con un investimento da mezzo miliardo di dollari, che permetterà all’Ovale Blu la fabbricazione di pick-up e SUV full electric.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: