Il Tribunale d’Appello della FIA ha rigettato il ricorso presentato dal team Haas avverso la squalifica di Roman Grosjean nel Gp d’Italia. C’era grande attesa per la decisione del Tribunale parigino che avrebbe potuto riaprire, parzialmente, la lotte per il quarto posto nel campionato costruttori di F1.

Il team americano vede sfumare l’ultima chance per rimontare la Renault che, quindi, conferma il vantaggio di 30 punti nella classifica costruttori sulla Haas. Non è un momento positivo per la scuderia di Gene Haas. La doppia trasferta americana ha lasciato il team a mani vuote e le premesse stagionali erano diverse.

Fino al Gp d’italia il team Haas, infatti, aveva reali opportunità di superare la Renault nella corsa al quarto posto costruttori. Roman Grosjean aveva ottenuto a Monza un brillante sesto posto ma il reclamo della Renault ha sconvolto i piani della Haas. Il team americano, nonostante la normativa parlasse chiaro, non aveva adeguato il T-tray della VF-18 che doveva avere raggi di 50 mm agli angoli dello splitter per conformarsi ad una direttiva tecnica che era stata formulata prima del Gp di Ungheria. A seguito della squalifica nel Gp di Monza, il team Haas aveva presentato appello contro la decisione sulla violazione dell’articolo 3.7.1 d.

La decisione della FIA

Il Tribunale d’Appello della FIA ha così deciso:

– Di mantenere la decisione n. 42 dei Commissari Sportivi del Gran Premio d’Italia 2018 svoltosi a Monza prova del Campionato del Mondo FIA di Formula 1 2018;

Confermare l’esclusione della vettura numero 8 dell’Haas F1 Team dal Gran Premio d’Italia 2018 svoltosi a Monza;

– Di ordinare all’ASN competente di trarre, a seconda dei casi, le conseguenze di questa sentenza.

Ad oggi, solo il dispositivo della decisione è stato notificato alle parti. La sentenza completa, con le motivazioni, verrà comunicata in seguito.

Il team principal della Haas, Gunther Steiner, ha commentato “Ovviamente siamo delusi di non aver vinto il nostro appello. Andiamo semplicemente avanti e guardiamo alle ultime due gare dell’anno per continuare a lottare in pista, guadagnare più punti e concludere la nostra stagione migliore da quando siamo in Formula 1”.
A nulla è valsa la battaglia legale del team americano che dovrà accontentarsi dell’attuale quinta posizione di classifica con 84 punti all’attivo.

A proposito dell'autore

I believe that everyone has a calling, motorsport is my true passion! Addicted to Formula 1 🏆 Formula E ⚡️ Automotive 🖊️ FIA Accredited. Follow me: Twitter | Linkedin

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: