Il primo weekend di gara è ormai iniziato. Sentiremo i motori rombare solo nella giornata di domani, mentre oggi si è dato il via al consueta giornata di interviste e alla conferenza stampa. Essa quest’anno prevede la presenza di soli 3 piloti anche il giovedi, a differenza delle passate stagioni. Quest’oggi sulle poltrone (si fa per dire) della prima conferenza stampa che apre ufficialmente il mondiale, si sono seduti Daniel Ricciardo, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel.

Ecco alcune delle parole di Sebastain Vettel estrapolate dalla conferenza stampa odierna

Q:E tu Sebastian, l’hai guardato? C’è un guadagno di prestazioni nell’usare quattro PU in tutta la stagione?
Vettel: Sono sicuro che l’abbiamo guardato. Non penso che sia il piano ma sono sicuro che non utilizzeremo quattro motori questo fine settimana, quindi non dobbiamo preoccuparci ora.
Q: Sebastian, vedi qualche debolezza in Lewis? Come li descriveresti o li vedrai? Quali sono? Se ce ne sono.

Vettel: Beh, non ce ne sono molti, quindi penso che stia facendo un ottimo lavoro da molti anni. Quindi, penso che sia sempre una domanda strana a cui rispondere quando la persona è seduta proprio accanto a te. Ma, come ho detto, non ce ne sono molti. Sono sicuro che abbiamo tutti i nostri punti deboli. Forse alcuni fanno parte dei nostri personaggi, forse alcuni sono parte della nostra guida – ma ad essere onesti non penso a quelli troppo. Penso al mio molto e cerco di migliorare in quello che ho bisogno di migliorare. Ma sì, quanto riguarda ad altre persone, non è nelle mie mani. Quindi, provo a finire a migliorare i miei.

Q: L’anno scorso le regole hanno imposto numeri sull’auto, il nome del pilota  e così via. E quest’anno, con l’halo, è persino impossibile riconoscere i caschi dei piloti. L’identificazione dei piloti è qualcosa che ti interessa per gli spettatori, per i fan, per i commentatori televisivi e hai qualche suggerimento per migliorare la situazione?

Vettel: Dovremmo avere il permesso di progettare l’halo.

Q: È importante ,è stato importante per te come fan quando hai visto gli elmetti dei piloti uscire quando eri un bambino?

Vettel: Sì, sì, sicuramente e ovviamente non possiamo negoziare la posizione dell’halo, non possiamo metterlo sul retro dell’auto. Non lo so, forse dovrebbe spettare a noi progettare l’halo, non lo so. Potrebbe essere un’idea, solo per aggiungere un elemento a ciò che lo rende diverso dal resto.

Siparietto divertente tra Lewis e Sebastian, con il primo convinto di seguire il rivale su Instagram ma in realtà non è cosi…

Q: Che ne dici di te, Seb? Hai detto che non ti avvicini di più ai social media, ma cosa ne pensi del lavoro svolto a livello globale?

Hamilton : … pensavo fossi sui social media!

Vettel: No.

Hamilton: Penso di seguire … qualcuno.

Vettel: Beh, a chiunque sia, congratulazioni! Non sono io. Cosa volevo dire ora? Sì, da un punto di vista di guida non c’è ovviamente molto che sia cambiato. I regolamenti sono stati fissati prima che nuove persone prendessero il sopravvento. Penso che sia bello vedere e ho ascoltato l’anno scorso in continuazione sulla pista che la gente ci supporta. C’erano più cose da fare, era un po ‘più divertente, che penso sia grandioso. In generale, penso di essere un tradizionalista e mi piace tenere certe cose, quindi probabilmente ci sono un sacco di cose in cui non sono uno specialista e non ho bisogno di capire – quindi sono un po ‘… sì, ho confuso il motivo per cui le gare iniziano più tardi, un po ‘triste che non ci siano più le gridgirls – ma a parte questo, non ci sono ancora molti cambiamenti. Penso che dobbiamo aspettare.

Vettel: “Entusiasta di iniziare la stagione, il mio obiettivo è vincere con Ferrari”

La prima gara dell’anno a Melbourne è sempre una delle più amate dai piloti, in particolare quando, come in questi giorni, il sole bacia il circuito dell’Albert Park. I piloti della Scuderia Ferrari, Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen non vedono l’ora di iniziare il weekend, e domani la loro SF71H scenderà in pista per la prima sessione di prove libere alle 12:00 ore locali.

“Sono entusiasta di iniziare la stagione, entrare in macchina e iniziare a correre” afferma Seb. “Abbiamo tutte le ragioni per avere fiducia considerando che la macchina va bene. Abbiamo una grande squadra, siamo arrivati qui con una buona preparazione – anche se avremmo voluto poter provare di più durante l’inverno – e sono molte le novità che ci aspettano. Ovviamente non sappiamo cosa abbiano fatto gli altri a questo punto. In Australia in genere siamo andati bene: abbiamo vinto l’anno scorso, abbiamo quasi raggiunto la vittoria l’anno prima e siamo saliti al podio nel 2015. La chiave per il campionato sarà avere una macchina che vada forte all’inizio e alla fine della stagione e cercare di essere competitivi in tutte le gare. Ora, ovviamente, la più grande soddisfazione è vincere con la Scuderia, la squadra migliore con la storia più grande in tutto il paddock. Il mio obiettivo è vincere con la Ferrari e contro i migliori”.

Raikkonen: “Cercheremo di avere un weekend positivo, la stagione sarà molto lunga”

I pensieri di Kimi echeggiano quelli del compagno di squadra: “Siamo contenti di come siano andati i test invernali. Abbiamo fatto il nostro lavoro al meglio, sebbene ci siano sempre delle cose che possono essere migliorate. Il nostro scopo è sempre lo stesso, quello di vincere le gare. Cercheremo di fare del nostro meglio e speriamo di riuscirci. Su questa pista è piuttosto difficile sorpassare, le zone DRS sono diverse quest’anno; speriamo che questo aiuti. Quest’anno abbiamo l’Halo, ma non è che faccia molta differenza nel guidare, ci si abitua facilmente. A partire da questo weekend e dalle prossime gare cercheremo di capire dove siamo. Dobbiamo fare in modo che sia un weekend positivo, raccogliere punti e poi partire da lì. Sarà una stagione lunga e dobbiamo esserci sempre, per vincere il campionato”.

Infine Sebastian Vettel ha fatto sapere il nome con cui ha “battezzato” la nuova SF71H: Loria. Come ben sappiamo ormai dagli esordi del tedesco in formula 1, egli è solito battezzare le proprie monoposto con nomi femminili prima dell’inizio del mondiale. E cosi, dopo Eva, Margherita e Gina, Vettel ha deciso di coniare il nome “Loria” alla nuova nata di Maranello… sperando porti davvero tanta Gloria .

Foto Bonora

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: