Sauber presenta la vettura del rilancio

dopo tante stagioni tribolate, l’arrivo di nuovi fondi dovrebbe aver permesso al team svizzero di presentare una vettura competitiva. Il propulsore Alfa-Romeo è in realtà Ferrari e dovrebbe fornire una buona dose di cavalli. Notevoli le differenze rispetto alla Haas, altra “cugina” del team di Maranello.

Partendo dalla punta della vettura e tralasciando l’ala che sicuramente sarà soggetta a variazioni di gara in gara, troviamo una forma inusuale del muso, con un nasello accompagnato da due condotti a sezione quadrata, che dividono i flussi che passano sotto la parte anteriore del crashbox in tre.

Notiamo poi l’evidente uscita dell’S-Duct e anche la Sauber sembra avere i punti di snodo dei bracci sospensione esterni al telaio.

 

Per la prima volta vediamo delle appendici aerodinamiche sull’halo, anche se la soluzione sembra abbastanza posticcia e probabilmente subirà variazioni.

Image

 

Le pance ricordano in parte quelle della Ferrari 2017, con due ingressi per l’aria, uno anteriore ed uno superiore, con i coni side impact structure che fungono da supporti per i deviatori di flusso posti ai lati delle pance.

Come la Red bull troviamo un’ala che serva a mantenere i flussi il più possibile attaccati al cofano motore, per pulire l’aria elaborata dall’ala posteriore, ricchissima di soffiagli e con il doppio pilone stile Ferrari.

Molto arzigogolati i candelabri ai lati delle pance, che guidano i flussi precedentemente indirizzati dalla batwing e dai bargoboard, che debbono alimentare e sigillare il fondo. Poca elaborazione all’estrattore, che non ha complesse alette, ma molte derive verticali.La parte più curiosa della vettura è sicuramente l’air scope, che è diviso addirittura in 4, con due bocche avanzate e due arretrate.

Con funzioni strutturali troviamo una colonna centrale di notevole dimensioni, che probabilmente avrà costretto i progettisti ai salti mortali, avendo una forma molto meno favorevole del solito rollbar triangolare. In opposizione alla Red Bull troviamo pance notevolmente scavate, soprattutto nella parte anteriore della coca-cola.


Questa vettura sembra sicuramente molto più ricercata di quella dell’anno scorso e potrebbe riportare in posizioni che più gli competono l’ormai storico team Elvetico

Ing. Werner Quevedo Twitter

Elaborazioni grafiche Salvatore Asero

Foto Credit @SauberF1Team

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: