Simone Resta, responsabile della progettazione del telaio Ferrari, è al lavoro per progettare la prossima vettura del Cavallino

In casa Ferrari si lavora in vista della stagione 2021. Simone Resta, responsabile della progettazione del telaio per la Ferrari, al momento è al lavoro per tirare fuori il team dalle deludenti prestazioni di questa stagione. Il lavoro da svolgere è molto delicato: progettare il telaio per la prossima vettura del Cavallino, quella che dovrà risollevare le sorti della Ferrari in pista dopo questa stagione sciagurata.

Simone Resta ritorno in Ferrari

Il giovane ingegnere di Imola è al lavoro sullo sviluppo del telaio della monoposto Ferrari in chiave 2021. L’obiettivo, ovviamente, è quello di migliorare la deludente SF1000, che tante difficoltà sta creando in pista a Leclerc e Vettel. Vettura nata la scorsa estate quando l’imolese era ancora in Sauber. Resta, infatti, ha preso servizio al reparto corse di Maranello soltanto lo scorso novembre, a monoposto già praticamente deliberata nei suoi concetti di base. Ora sta cercando di capire dove mettere le mani sul telaio per ridare competitività alla Ferrari. In qualche modo risolvere i punti critici di quella vettura per il campionato 2021 entro i limiti delle ferree regole imposte dalla FIA.

Ferrari SF1000 Diffussore

Le attenzioni maggiori sul retrotreno

Come riportato in un articolo di Alberto Sabbatini, su Autosprint, Resta ha parlato dell’aerodinamica e del regolamento 2021. “L’aerodinamica è libera ma con restrizioni sul numero di ore da spendere in galleria del vento per lo sviluppo aerodinamico. E poi c’è un vincolo per lo sviluppo dei componenti che riguarda il telaio. Nel dettaglio la scocca, le sospensioni, freni e tutto ciò che concerne l’auto eccetto la carrozzeria esterna. Sarà permesso spendere quelli che noi chiamiamo ‘gettoni’ (qui un articolo per i dettagli) per le modifiche del telaio. Cioè intervenire in due aree critiche della vettura per migliorarla”.

A decidere in quale area apportare le modifiche sarà la squadra. “E’ compito di noi progettisti decidere dove intervenire. E’ il lavoro che sto facendo adesso, assieme ai miei colleghi. Stiamo decidendo dove intervenire per migliorare il progetto attuale. Ci stiamo orientando a rifare il retrotreno della macchina. Riprogetteremo quella zona perché pensiamo ci siano più aree promettenti da sviluppare in quella zona per aumentare il margine di prestazioni”.

Resta ha anche parlato delle voci su di un attrito tra lui ed il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, dichiarando che il rapporto tra i due è molto solido.

A proposito dell'autore

Cresciuto nel mito di Schumacher e della "rossa", appassionato di F1 e di motori, Copywriter e Marketer. Follow me: Linkedin: @Michele Cozzola

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: