Il team di Maranello è quello uscito meglio dai test di Barcellona e Sakhir. Semplicemente perché rispetto agli scorsi anni, tutto è andato per il verso giusto, e i pronostici a favore della Rossa, questa volta possono essere realistici.

Tuttavia, sono pur sempre solo test. E su questo è d’accordo anche uno dei suoi due piloti, Charles Leclerc.

Il monegasco si è ritenuto soddisfatto dai test: “La Ferrari F1-75 è andata bene, non ha accusato alcun problema, siamo affidabili e abbiamo potuto fare molti giri senza inconvenienti, ed è una cosa che aiuta anche noi piloti: è stato sicuramente uno dei test pre-stagionali più lisci che abbiamo mai avuto – dice il monegasco di Maranello -. Con un progetto così importante, ti aspetteresti dei problemi, ma a parte il porpoising, che stiamo affrontando bene, non ne abbiamo avuti”. 

“Non posso dire molto sul ritmo della nostra macchina, perché non abbiamo ancora un’idea precisa: non abbiamo certo ancora ottenuto il 100% dalla monoposto e servirà del tempo.

Sappiamo quanto potremo andare più veloce andare con la nostra vettura, ma non conosciamo molto degli avversari – prosegue Charles -: la Red Bull ha portato in pista un nuovo pacchetto e la Mercedes non ha certo mostrato tutto il suo potenziale, quindi dobbiamo stare attenti“.

Si è parlato tanto anche delle difficoltà di guida che presentano le nuove monoposto.

E su questo Leclerc ha risposto: “Le nuove monoposto alle basse velocità sono difficili perché sviluppano tanto carivcpo alle alte velocità e nei tratti tortuosi saranno difficili perché ne senti il maggiore peso.

Su che pista mi piacerebbe che venisse rimpiazzato il GP di Russia? In due posti poco realistici: Macao oppure una location in Africa”

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: