Le dichiarazioni Ferrari dopo la Sprint Qualifying del GP del Brasile di F1. Risultato discreto che conferma la crescita per la Ferrari di Sainz, meno per Leclerc che ha usato le gomme medie.


Carlos Sainz #55

Sprint Qualifying molto buona per quel che mi riguarda, dopo una delle mie migliori partenze della stagione. Lo scatto in avvio è uno dei miei punti di forza e quest’anno ho lavorato molto per arrivare ai miei livelli usuali anche con questa vettura. Sapevamo che la scelta tra la gomma Soft e la Medium era 50/50: eravamo sicuri che ci avrebbe aiutato nei primi due o tre giri ma poi pensavamo che la sua gestione sarebbe stata critica e che sarebbe stato difficile difendersi.
Invece sono riuscito a trovare il giusto equilibrio tra spingere al via e riuscire ad avere un passo costante per il resto della corsa. Ero consapevole che al minimo errore la Red Bull ci avrebbe potuto passare facilmente perché aveva un ritmo molto migliore e tenere dietro Checo è stato davvero difficile. Però ne è valsa la pena perché arrivargli davanti ci ha permesso di conquistare un punto extra e ci offre una buona possibilità per domani.
La gara sarà molto impegnativa ma io cercherò di confermare il buon passo di oggi e vedremo se riusciremo a portare a casa un risultato importante.

Immagine

Charles Leclerc #16

Credo che abbiamo del lavoro da fare in vista della gara per capire perché non siamo riusciti a ritrovare il buon passo che avevamo avuto questa mattina sulle gomme Medium. Sapevamo che le Soft potevano essere un vantaggio in partenza, ma mi aspettavo che le Medium sarebbero state la scelta migliore per il prosieguo della corsa. Sfortunatamente, le temperature sono scese a un certo punto e io sono andato in difficoltà, specialmente con l’anteriore.
La gara vera comunque è domani: siamo concentrati su quella e cercheremo di capire dove possiamo migliorare per dare battaglia e rimontare.

Laurent Mekies, Racing Director

Bilancio tutto sommato discreto di questa Sprint Qualifying, che ci vede conquistare un punto iridato utile a rafforzare il terzo posto. Ottima la prova di Carlos, incisivo in attacco nel primo giro e fantastico in difesa nel lungo duello con Perez, durato praticamente 20 giri. Essersi tenuto dieto una Red Bull che aveva il vantaggio del DRS e di una mescola teoricamente più efficace sulla distanza è merito del gran lavoro fatto dal pilota e anche dei progressi fatti sulla vettura, in particolare da quando abbiamo introdotto il nuovo sistema ibrido.
Con Charles avevamo scelto di partire con le Medium. È scattato anch’egli molto bene ma poi non si è trovato perfettamente a suo agio con la vettura e ha perduto una posizione rispetto a quella occupata in griglia (recuperata domani grazie alle penalizzazioni altrui). Sta a noi cercare adesso di migliorare la macchina per permettergli di esprimere tutto il suo potenziale.
Domani ci attende una corsa molto impegnativa ma la base di partenza è solida, sia come livello di prestazione complessiva della squadra e dei piloti sia per le posizioni sulla griglia. Abbiamo un obiettivo ben chiaro per questo finale di stagione e daremo il massimo per ottenerlo.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: